DIGITAL

Italiaonline, nel 1° semestre l’utile netto cresce del 65%, ma i ricavi calano del 12%


03.08.2017
Antonio Converti

 

Prosegue la crescita della redditività operativa e rallenta la flessione dei ricavi grazie ai primi effetti positivi derivanti dal rinnovamento del portfoglio digital. Nel secondo trimestre la flessione dei ricavi si è ridotta di circa 6,9 punti percentuali rispetto alla performance del 1Q 2017

 

Il Consiglio di amministrazione di Italiaonline ha esaminato e approvato la relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2017.

Si evidenzia che ai fini di un più omogeneo confronto con i risultati del primo semestre 2017, i ricavi del primo semestre 2016 sono stati normalizzati (dati pro-forma) per riflettere il cambio di perimetro dovuto alla cessione e terminazione di alcune linee di business avvenute nel corso dell’esercizio 2016.

In particolare i Ricavi del primo semestre 2016 sono stati ridotti di circa € 10,3 milioni, rispetto al dato di periodo riportato (€ 199,7 milioni), mentre l’Ebitda è stato ridotto di circa € 0,4 milioni. La variazione dei ricavi in particolare riflette: la cessione del ramo di azienda 12.54 (luglio 2016), la cessione di Europages S.A. (agosto 2016) e la cessazione del contratto di arbitraggio di Moqu sul mercato Google Ad Sense.

 

I Ricavi delle vendite e delle prestazioni al 30 giugno 2017 sono pari a € 166,4 milioni, in diminuzione del 12,1% rispetto al dato pro-forma del primo semestre 2016 (€ 189,4 milioni). Tale risultato è riconducibile sia alla ristrutturazione del portafoglio prodotti, al fine di ottimizzare la marginalità e la generazione di cassa finalizzata alla crescita sia organica che per linee esterne, sia al calo strutturale dei business tradizionali basati sugli elenchi telefonici e la telefonia.

Nel secondo trimestre dell’esercizio in particolare la flessione su base annua dei ricavi complessivi ha registrato un rallentamento di circa 6,9 punti percentuali (-9,1% su base annua rispetto a -16% del primo trimestre), rispecchiando principalmente il miglioramento delle performance del segmento digital, che rappresenta ad oggi circa il 68% dei ricavi di gruppo, e che ha cominciato a beneficiare dei primi effetti positivi derivanti dal rinnovamento del portafoglio prodotti.

Si evidenzia a tal proposito che nel corso del secondo trimestre l’acquisito commerciale di IOL Audience, il servizio di Digital Advertising dedicato alle PMI è cresciuto a doppia cifra su base annua, inoltre nello stesso periodo la raccolta pubblicitaria della concessionaria IOL Advertising è cresciuta a doppia cifra su base annua rispetto a una flessione pari circa al 1% del mercato di riferimento5.

 

L’Ebitda nel primo semestre 2017 è pari a € 36,1 milioni, in crescita del +24,2% rispetto al dato pro-forma del primo semestre 2016, quando era pari a € 29,1 milioni. A tale risultato hanno contribuito positivamente le sinergie sui costi conseguite grazie all’operazione di fusione di Italiaonline in Seat Pagine Gialle, avvenuta nel mese di giugno 2016, e le strategie di efficientamento della struttura operativa poste in essere nel 2016 e nei primi sei mesi del 2017.

L’Ebitda margin è risultato pari a 21,7% in miglioramento di 6,4 punti percentuali rispetto al dato del pari periodo 2016 (15,4%). Tale risultato beneficia delle azioni di contenimento dei costi già visibili a livello di Mol e in particolare della riduzione dell’incidenza dei costi del personale, industriali e commerciali.

L’Ebit nel primo semestre 2017 è positivo per € 16,6 milioni rispetto al 30 giugno 2016 quando era negativo per € 0,5 milioni. Il miglioramento riflette, oltre all’andamento dell’EBITDA, la riduzione degli ammortamenti e degli oneri netti connessi ad operazioni non ricorrenti e a processi di riorganizzazione aziendale in corso.

L’Utile Netto al 30 giugno 2017 è pari a € 6,3 milioni in crescita del +64,6% rispetto al 30 giugno 2016 quando era pari a € 3,8 milioni.

Gli investmenti (Capex) nel primo semestre 2017 sono stati pari a € 16,3 milioni rispetto a €12,1 milioni del primo semestre 2016, e includono alcune poste straordinarie relative all’acquisto di licenze triennali del sistema di posta Open X-Change e alla razionalizzazione dei servizi di Datacenter, pari complessivamente ad € 5,2 milioni. Al netto di questi investimenti straordinari le Capex del primo semestre sarebbe stato pari a €11 milioni in calo dell’8,8% su base annua, con un’incidenza sul fatturato pari al 6,6%.

La differenza Ebitda – Capex è risultata pari a € 19,9 milioni (55,0% dell’Ebitda) in crescita del +17,0% rispetto al dato pro forma del primo semestre 2016 quando era stata pari a € 17,0 milioni.
La Cash Conversion6 del periodo è pari a € 37,2 milioni (€ 36 milioni nel primo semestre 2016) ovvero il 103% dell’Ebitda.

Il Free Cash Flow unlevered generato nel corso del primo semestre 2017 è positivo per € 36,9 milioni, in crescita del +5,2% rispetto al dato pro-forma del primo semestre 2016 (€ 35,1 milioni).

L’evoluzione del dato nel 2017 rispecchia principalmente oltre alla crescita dell’Ebitda di periodo (+24,2%), l’attenta gestione del Capitale Circolante che ha contribuito alla generazione di cassa per € 18,0 milioni (-3,6% rispetto al primo semetre 2016) compensando gli esborsi relativi agli investimenti pari a € 16,3 (rispetto a € 12,1 milioni del primo semestre 2016).

La Posizione Finanziaria Netta al 30 giugno 2017 è positiva per € 68,8 milioni, rispetto a € 122,1 milioni al 31 dicembre 2016, nonostante il dividendo straordinario pari a circa € 80 milioni pagato il 10 maggio 2017 e gli esborsi relativi al pagamento di oneri non ricorrenti e di ristrutturazione (€10,9 milioni), in virtù della generazione di cassa delle attività operative.

Le Disponibilità Liquide al 30 giugno 2017 sono pari a € 67,9 milioni, rispetto a € 121,6 milioni al 31 dicembre 2016, in seguito alla medesima dinamica illustrata per la evoluzione della PFN.

Il Patrimonio Netto al 30 giugno 2017 è pari a € 294,3 milioni, rispetto a € 367,3 milioni al 31 dicembre 2016; la variazione è principalmente riconducibile alla distribuzione del dividendo straordinario ed al Risultato Netto di periodo.

Dati di Audience. Secondo i dati Audiweb di maggio 2017 (che non tengono conto di Google e Facebook) Italiaonline si è confermata la prima internet company italiana, con 4,5 milioni di utenti unici in media al giorno (+5% rispetto al dato medio registrato nel 2016). Anche il dato sulla mobile audience ha visto Italiaonline al primo posto, davanti agli altri top player con oltre 2,4 milioni di utenti unici medi giornalieri (+13% rispetto al dato medio riportato nel 2016). Infine, sempre i dati Audiweb, hanno confermato Italiaonline quale primo player nel panorama Internet italiano per pagine viste (70 mln) e per tempo speso nel giorno medio (11:51 min).

“Siamo soddisfatti dei risultati al 30 giugno 2017 che, unitamente al continuo miglioramento della marginalità operativa, hanno visto, nel secondo trimestre, i primi effetti positivi derivanti dalla strategia di rinnovamento dei prodotti digital e dal grande lavoro messo in atto dal nuovo management team che si è tradotto in un rallentamento della flessione dei ricavi pari circa a 7 punti percentuali rispetto al primo trimestre – ha commentato l’ad di iotaliaonline Antonio Converti (nella foto) -. Sul fronte delle web properties l’audience giornaliera totale a maggio è aumentata del 5% rispetto alla media del 2016 (+14% l’audience mobile), supportata dalle performance di Virgilio, Libero e dei portali verticali, e permettendo alla nostra concessionaria IOL Advertising di conseguire nel secondo trimestre una crescita a doppia cifra in controtendenza rispetto ad una flessione di circa l’1% del mercato di riferimento. Nel secondo trimestre inoltre anche gli ordini commerciali di IOL Audience, il servizio di Digital Advertising dedicato alle PMI sono cresciuti a doppia cifra su base annua. Congiuntamente allo sviluppo organico del nostro business, per il quale il 2017 è ancora un anno di transizione, continuiamo a monitorare con attenzione eventuali opportunità di crescita per linee esterne al fine di accelerare lo sviluppo del nostro Gruppo e creare valore per tutti gli stakeholders”.

Nel corso del primo semestre 2017 Italiaonline ha proseguito nelle strategie di crescita organica del business mirando sia a migliorare la marginalità operativa tramite l’ottimizzazione dei costi, sia a supportare lo svilppo prospettico dei ricavi tramite il rafforzamento dei portafoglio prodotti e delle strategie commerciali.

In linea con la strategia perseguita nella prima parte dell’anno, e beneficiando delle attività e delle parternship portate avanti nei primi sei mesi dell’esercizio, nel corso del secondo semestre Italiaonline, oltre a proseguire incisivamente nel recupero della marginalità operativa attraverso ulteriori azioni di ottimizzazione dei costi, si focalizzerà su una serie di iniziative al fine di conseguire il ritorno prospettico alla crescita dei ricavi digital.

 

Il primo semestre 2017 ha visto da parte di Italiaonline:

– Il rilancio del nuovo SuperEva, il portale dei contenuti trendy e feel-good, pensato per un pubblico giovane (Millennials).
– Il lancio del nuovo portale Virgilio Video con nuovi contenuti e format video per cogliere le opportunità del video advertising, uno dei segmenti a più alto tasso di crescita sul mercato digital.

– Il lancio della nuova WebMail, completamente responsive e quindi con una navigazione ottimizzata su tutti i dispositivi fissi e mobili e con una nuova serie di widget e funzionalità, in particolare un drive virtuale integrato nella casella di posta su cui l’utente può salvare e condividere i propri file e allegati.

– L’avvio della raccolta pubblicitaria in esclusiva su importanti player del panorama media italiano:
o Sportube (a febbraio), la prima web tv italiana completamente dedicata allo sport. L’accordo prevede la distribuzione dei contenuti video di sportube sui portali nazionali e locali di Italiaonline e la raccolta pubblicitaria in esclusiva da parte di Italiaonline sui contenuti di sportube.

o Lettera43 (a maggio), il quotidiano online pure-digital, totalmente free e indipendente. La partnership include soluzioni custom e progetti speciali.

– La sperimentazione di una nuova architettura/stack di programmatic advertising che andrà a regime nella seconda parte dell’anno e che prevede l’adozione dell’header bidding, una tecnica che permette di integrare e mettere in competizione (asta real-time) differenti sorgenti di domanda in modo da efficientare la gestione dell’inventario e ottimizzarne la monetizzazione.

Nel mese di luglio Italiaonline ha annunciato il lancio di IOL Advertising, la nuova concessionaria di advertising online nazionale, una vera e propria sales house in grado di mettere il cliente al centro, partendo da tre punti chiave dell’evoluzione del mercato (audience, brand safety, innovazione
tecnologica).

Sempre nel mese di luglio è stata annunciata una partnership strategica con 3bMeteo che ha affidato a Italiaonline la concessione in esclusiva della vendita degli spazi pubblicitari sul proprio sito.

Nei prossimi mesi è previsto:

– L’avvio di altre partnership strategiche che avranno come oggetto sinergie a livello di prodotto editoriale e la raccolta pubblicitaria in esclusiva da parte di Italiaonline.
– Il restyling di tutte le properties verticali tematiche (DiLei, SiViaggia, QuiFinanza, VirgilioMotori e Virgilio Sport) accompagnato da una nuova offerta commerciale che include una suite di nuovi prodotti volti a valorizzare la raccolta pubblicitaria premium.
– Il potenziamento dell’offerta di video advertising su tutte le properties del network Italiaonline, terze parti incluse.
– Una nuova offerta di mobile advertising sempre più geo-profilata e hyperlocale.
– Una nuova offerta native (display e video) con nuovi formati più flessibili, più integrati nel layout delle pagine e più evoluti.

 

Business Unit SME Media Agency:

Il primo semestre 2017 è stato caratterizzato da un arricchimento della nuova offerta prodotti lanciata nel corso del 2016:

– per quanto riguarda il segmento Web Presence, la piattaforma IOL Connect è stata arricchita con un’offerta dedicata alle grandi aziende dotate di presenza distribuita sul territorio e verranno lanciati nei prossimi mesi nuovi strumenti a supporto del cliente per monitorare i risultati ottenuti e raccogliere i suggerimenti degli user. Inoltre, nel mese di luglio è stato lanciato il nuovo portale PGCasa dedicato al mondo della casa e ai suoi professionisti, che permette agli utenti di richiedere preventivi, trovare informazioni utili e di contatto delle aziende del settore e nella
propria città.
– Nel segmento Website and eCommerce, l’offerta IOL Website, sarà arricchita con soluzioni personalizzate che includono funzionalità evolute e specifiche per soddisfare le esigenze di settori di mercato ad hoc individuati all’interno di uno studio di segmentazione di mercato. Infine è in fase di progettazione una nuova offerta di eCommerce integrata con la piattaforma di Digital Marketing IOL Audience.
– Nel segmento Digital Marketing, la piattaforma IOL Audience è stata arricchita con la gestione di campagne pubblicitarie su SKY AdSmart (nuova piattaforma per spot tv geolocalizzati attraverso il decoder Sky). A luglio è stata rilasciata una nuova offerta a performance, in modalità display, ed è stata resa disponibile la feature “call only” pianificata per le campagne AdWords, in grado di reindirizzare l’utente direttamente al contatto telefonico del cliente. Nei prossimi mesi, inoltre, Italiaonline rinnoverà la propria offerta per la gestione di campagne pubblicitarie su Facebook e Google Display Network, fornendo ai clienti una
reportistica integrata e dettagliata per monitorare il ROI dell’investimento in comunicazione.

Sulla base delle informazioni attualmente disponibili, il Gruppo Italiaonline prevede di chiudere il 2017
con un Ebitda margin in crescita rispetto al risultato del 2016; i ricavi sono previsti ancora in
contrazione a causa soprattutto della fisiologica flessione di alcuni business tradizionali, pur a fronte di
un progressivo miglioramento dell’andamento delle attività digitali.