MEDIA

A Milano torna il Wired Next Fest. Tre giorni all’insegna dell’Identità


23.05.2017

Il 26, 27 e 28 maggio 2017 si terrà a Milano per il quinto anno consecutivo il Wired Next Fest, l’evento italiano, a ingresso libero e gratuito, dedicato alla cultura dell’innovazione, organizzato da Wired Italia (in edicola il nuovo numero dal 26 maggio), appena nominato agli SPD Awards Magazine of the Year.

La seconda tappa si svolgerà a Firenze i prossimi 30 settembre e 1 ottobre. Talk, performance artistiche, workshop, attività per i bambini e tantissime esperienze per toccare con mano alcune delle tecnologie più avveniristiche (qui il programma completo di Wired Next Fest 2017).

L’edizione 2017 sarà dedicata al tema dell’Identità. L’identità degli individui, delle aziende, dei governi che, grazie all’innovazione tecnologica, sta vivendo un processo di radicale trasformazione. In particolare, l’ubiquità e la grande quantità di informazioni generate dal digitale sono alla base di questo cambiamento.

Al Wired Next Fest ci si interrogherà sugli effetti di questa evoluzione. Confini sarà invece il tema dell’edizione fiorentina.

“Oggi si discute molto di post verità e di fake news, la cui esistenza nascerebbe con il web – spiega Federico Ferrazza, direttore di Wired Italia -. Ma è questo stesso dibattito una bufala. I fatti ‘alternativi’ sono sempre esistiti e non siamo nell’epoca della post verità, bensì della post identità. Intelligenze artificiali, genetica, social media e altre innovazioni ridefiniscono ogni giorno i nostri tratti, quelli dei leader politici e delle aziende che devono adattarsi a un mercato in rapida trasformazione. Cambiamenti che ci impongono la domanda: chi siamo davvero? Per questo abbiamo dedicato il Wired Next Fest al tema dell’Identità”.

Tanti gli ospiti della tappa milanese: Buzz Aldrin, Pussy Riot, Ryan Merkley, Jerry Kaplan, Alain Deneault, Abdalaziz Alhamza, Michael Gazzaniga, Mario Bellini, Maurizio Martina, Gabriele Mainetti, Sydney Sibilia, Nino Frassica, Maccio Capatonda, Salvatore Esposito, Gabriella Coleman, Luigi di Maio, Ilaria D’Amico, Mikko Hypponen, Salvatore Aranzulla, Alessandro Cattelan, Marco Cappato, Lodovica Comello, Geppi Cucciari, Levante, Lo Stato Sociale, Ozmo, Tommaso Paradiso, Riccardo Sabatini, Francesco Mandelli, Federico Russo, Diletta Leotta, Saverio Raimondo, Gianmarco Tamberi, Samuel, Claudio Sabelli Fioretti, David Shing, Brunori Sas e molti altri.

Non mancheranno nemmeno le voci delle nuove generazioni, artisti e influencer come: Beatrice Vendramin, Michele Bravi, Claudio Di Biagio, Paolo Stella, Eleonora Carisi e gli youtuber Signor Franz e Marcello Ascani.

L’evento è realizzato con il patrocinio del Comune di Milano e con il sostegno dell’Assessorato alla Cultura e dell’Assessorato alle Politiche del Lavoro, Attività Produttive, Commercio e Risorse Umane.

Ventiquattro i partner della quinta edizione di Wired Next Fest: da Audi a Bnl Gruppo Bnp Paribas, dal Huawei a Enel e Fs Italiane, Sky Italia a Vodafone. E ancora Nastro Azzurro, Tag Heuer, Zentiva – Gruppo Sanofi, Regione Lombardia e tutti gli altri partner, con Rds radio ufficiale dell’evento.