DIGITAL

Italiaonline, nel 1°Q 2017 calano i ricavi del 16% ma l’utile torna in positivo


15.05.2017
Antonio Converti

Il Consiglio di amministrazione di Italiaonline ha esaminato e approvato lo scorso 11 maggio l’informativa periodica trimestrale al 31 marzo 2017.

I ricavi sono pari a € 70 milioni, in calo del 16% rispetto al primo trimestre 2016 quando erano pari a € 84 milioni. Tale risultato risente della ristrutturazione del portafoglio prodotti, allo scopo di ottimizzare la marginalità e la generazione di cassa finalizzata alla crescita sia organica che per linee esterne.

Pesano inoltre il calo strutturale dei business tradizionali basati sugli elenchi telefonici e la telefonia. Un ulteriore impatto è da attribuire al differente perimetro di business relativo alle concessioni pubblicitarie in portafoglio; al netto di tale impatto il decremento sarebbe stato pari al 13,9%.

La nota ufficiale segnala, inoltre, che nei primi mesi del 2017, la società ha ulteriormente rafforzato il nuovo management team al fine di accelerare lo sviluppo del business digitale. L’Ebitda al 31 marzo 2017 è pari a € 10 milioni, +64% rispetto al primo trimestre 2016 (€ 6 milioni). Tale risultato beneficia delle azioni di contenimento dei costi già realizzate nel corso del 2016 e di ulteriori saving realizzati nel primo trimestre 2017.

Si evidenzia, inoltre, che oltre il 50% di tali risparmi di costo è strutturale e non è correlato al calo dei ricavi. L’Ebitda margin è pari al 14,8%, superiore di 7,2 punti percentuali rispetto al primo trimestre 2016 (Ebitda margin pari al 7,6%). Gli investimenti industriali (Capex) al 31 marzo 2017 sono pari a € 7 milioni, rispetto a € 6 milioni del primo trimestre 2016 e includono alcuni investimenti straordinari relativi a una nuova piattaforma di prodotti digitali.

Il free cash flow (FCF) generato nel periodo è pari a € 30 milioni, in forte miglioramento del 40% rispetto al primo trimestre 20161 (€ 21 milioni). La società nel primo trimestre 2017 ha già generato il 56% del FCF dell’intero 2016, pari a € 54 milioni. La marginalità del primo trimestre 2017 è inferiore di 2,4 punti percentuali rispetto al 2016, poiché risente di un effetto di stagionalità.

L’utile netto del periodo è pari a € 2 milioni, in forte miglioramento di € 13 milioni rispetto al primo trimestre 2016 quando il risultato netto era negativo per € 11 milioni. La posizione finanziaria netta (PFN) al 31 marzo 2017 è positiva per € 145 milioni in miglioramento di € 23 milioni rispetto al 31 dicembre 2016 e con disponibilità liquide per € 144 milioni.

“Nel corso del primo trimestre 2017 abbiamo ulteriormente rafforzato la nostra squadra con l’ingresso di due nuovi manager di rilievo: Andrea Chiapponi è il nuovo cco per i Large Account, mentre Ivan Ranza è il nuovo cco per il mercato delle PMI. Sono particolarmente soddisfatto del nuovo management team, di assoluta eccellenza nel settore digitale italiano. Ci consentirà di proseguire nella strategia già avviata di rinnovamento del nostro portafoglio prodotti e di accelerare il processo di digitalizzazione delle imprese italiane”, ha commentato Antonio Converti, ad di Italiaonline.