DIGITAL

Al #NetcommForum il futuro e il presente dell’e-commerce


10.05.2017

Si apre oggi a Milano la XII edizione di Netcomm Forum, l’appuntamento nazionale promosso dal Consorzio del Commercio Elettronico Italiano, per approfondire aspetti e dinamiche dell’intera filiera dello shopping online, e che sarà guidato da ricerche aggiornate e dalle ultime tendenze messe a confronto con le case history dei principali operatori del settore italiani e internazionali.

“Oggi – spiega Roberto Liscia, Presidente di Netcomm – è in atto un profondo cambiamento della domanda e dell’offerta, che coinvolge dei fattori chiave nel commercio elettronico a partire dal consumatore, i cui bisogni devono essere puntualmente analizzati e soddisfatti. Egli si aspetta un servizio in tempi rapidi, geolocalizzato e orientato a soddisfare anche le necessità più immediate. Per questo le aziende che hanno integrato il canale digitale nei loro processi di business devono essere in grado di creare un’esperienza unificata di e-commerce, dove online e offline e i diversi device si mescolano costantemente in un nuovo ecosistema esperienziale”.

L’evento ha già registrato il sold out dell’area espositiva con la presenza di oltre 160 aziende. Tra oggi e domani il Netcomm Forum sarà protagonista con 3 convegni istituzionali, 60 workshop tematici e 160 relatori esperti del mondo digitale, per fare il punto sulle tendenze in atto. Filo conduttore di questa edizione del Netcomm Forum il tema dello Unified Commerce, che aprirà oggi la prima delle tre plenarie previste nel programma.

Attraverso dati e approfondimenti di speaker nazionali e internazionali, grazie al punto di vista privilegiato sull’evoluzione del mercato digitale di Netcomm, si comprenderà come lo unified commerce sta permeando il settore, i consumatori e quindi le decisioni strategiche delle aziende.

Si inizia oggi alle 9.15 con l’intervento di Roberto Liscia, che delineerà i trend evolutivi del mercato, dei consumatori e le conseguenti implicazioni per le aziende. A seguire Riccardo Mangiaracina, Direttore Scientifico dell’Osservatorio eCommerce B2C, School of Management del Politecnico di Milano, che analizzeranno il mercato dell’eCommerce B2c in Italia.

Jorij Abraham, Managing Director Ecommerce Foundation, indagherà poi i cambiamenti dei consumatori online, dei nuovi sviluppi tecnologici e dell’andamento dei mercati globali proiettati al 2020, offrendo agli operatori concrete proposte strategiche per posizionarsi nello spazio globale del mercato retail. A chiudere la Plenaria tre testimonianze di importanti aziende che stanno sviluppando un percorso connotato dalla trasformazione digitale e focalizzato all’omnicanalità.

Alle 16.30 con la seconda Plenaria della giornata: ‘Dalla strategia all’execution: le eccellenze digitali’ si entrerà nel merito di come le imprese stanno ricercando expertise sempre più specialistiche e innovative nelle aree chiave dello unified commerce: dalla logistica ai pagamenti, passando per l’IT e il marketing.

Il fil rouge dello unified commerce che ha guidato questa edizione del #NetcommForum troverà il suo compimento nell’ultimo grande momento domani alle 9.30: ‘La data revolution guida il cambiamento del mercato’.

Punto di forza del #NetcommForum 2017 saranno anche i 60 workshop che affronteranno argomenti trasversali e complementari all’e-commerce, suddivisi per temi tra cui: Customer Experience, Marketing, Mobile, Pagamenti, Servizi, Tecnologia e Analytics. Accanto a questi anche le ‘Netcomm innovation roundtable’, incontri tematici che hanno l’obiettivo di analizzare aree e industry (e-health, logistica, food, export, marketing, pagamenti) che vedranno secondo Netcomm una forte innovazione guidata dal contesto digitale.

“Siamo particolarmente soddisfatti di proporre un’edizione del #NetcommForum così ricca di contenuti e con la presenza di aziende nazionali e internazionali che hanno deciso di condividere le loro storie digitali – continua Roberto Liscia -. La crescita anno dopo anno del nostro format e l’interesse delle aziende nei confronti del #NetcommForum credo siano sintomatici di un processo inarrestabile di digital transformation trainato all’interno delle imprese proprio dall’e-commerce. Basta dare un’occhiata ai dati per capire che anche nel primo trimestre dell’anno questo settore ha mantenuto la sua dinamicità: in soli tre mesi i consumatori italiani che hanno effettuato almeno una volta un’esperienza di acquisto online passano da 25,9 a 26,4 milioni”

“Prevediamo inoltre che nel 2017 crescerà ulteriormente il ruolo dei dispositivi mobile: l’incidenza degli ordini effettuati da tablet e smartphone sul totale degli acquisti online passerà dal 23,9% del 2016 al 25,9%. In un contesto in veloce evoluzione come quello dell’e-commerce – prosegue Liscia -, in cui il consumatore è sempre più multi-device e omnicanale, le aziende devono dimostrare di avere una cultura del digitale che permetta loro di relazionarsi con il cliente in modo fluido, abbattendo le barriere tra il canale online e offline e facilitando un’esperienza di acquisto totalmente digitale”.