CREATIVITY

Boccassini, Pasqualotto, Mazzone, Picci in giuria a Cannes Lions 2017


08.05.2017

Da quest’anno spazio alle donne che rappresentano il 43% dei giurati, un record per il Festival

Al Cannes Lions International Festival of Creativity entrano in giuria anche Cristiana Boccassini, Executive Creative Director Publicis, nella categoria Direct; Gianfranco Mazzone, Managing Director, Burson-Marsteller, per i PR Lions; Graziana Pasqualotto, Managing Director OMD, per i Media Lions e Michele Picci, Creative Director Dlv Bbdo Italy, nella categoria Promo & Activation.

I 4 rappresentanti italiani si aggiungono a  Bruno Bertelli, Global Chief Creative Officer Publicis, già nominato presidente della giuria Outdoor Lions (vedi notizia).

Quest’anno il Festival di Cannes vede incrementare la rappresentanza femminile in giuria con ben il 43% di donne, un record per la manifestazione. Il numero delle donne nelle giurie è raddoppiato negli ultimi cinque anni (nel 2012 registrava solo un 21% di presenze di quote rosa).

Madonna Badger, CCO/Founder, Badger and Winters e Cannes Lions’ See it Be it Ambassador, ha commentato: “L’impegno di Cannes Lions per la diversità e l’uguaglianza brilla di una nuova luce per l’intero settore. Mentre solo l’11% degli amministratori delegati nell’industria creativa sono donne, Cannes ha aumentato il numero delle donne in giurie al 43% quest’anno. Quanto più le giurie saranno rappresentate in ugual rapporto tra uomini e donne, meglio sarà valutato il lavoro”.

Terry Savage, Chairman dei Cannes Lions, ha dichiarato: “Le nostre giurie sono sviluppate in consultazione con l’industria e il progresso che abbiamo ottenuto finora lavorando insieme sta trasformando il mix di genere della giuria. Sappiamo che il lavoro non si ferma solo al sesso del giurato e non vediamo l’ora di lavorare con il settore per affrontare altre questioni di rappresentanza”.

Jose Papa, Managing Director di Cannes Lions, ha aggiunto: “Il compito della giuria è quello di identificare e premiare il meglio della creatività globale, riconoscendo e celebrando il lavoro svolto da tutte le persone provenienti da ogni angolo del mondo. La composizione delle giurie di quest’anno rappresenta un altro passo avanti per il Festival che si pone come missione migliorare la diversità tra i suoi giudici”. Quest’anno per la prima volta si uniscono al Festival anche due nuovi Paesi: Repubblica Dominicana e Vietnam.

Per l’elenco completo dei giurati clicca qui