MEDIA

Il magazine del Corriere della Sera ‘7’ in edicola da oggi rinnovato. Al via la campagna adv


27.04.2017

Urbano Cairo: “Molte aspettative sul prodotto. Raddoppio di ricavi a marzo per l’Economia e anche Io Donna cresce a doppia cifra . Pensiamo a serie di iniziative legate alla Gazzetta” 

Esce oggi il nuovo 7 diretto da Beppe Severgnini. Tante le novità, a cominciare dalla testata, 7 in numero, e dal giorno di uscita, il giovedì. Con la redazione, resa ancora più giovane grazie a nuovi arrivi, il direttore ha completamente ripensato il magazine del Corriere della Sera, mettendo a punto un progetto editoriale che ha il doppio obiettivo di essere utile al lettore e di stupirlo.

“Come può un settimanale essere utile, oggi? Spiegando. Sintetizzando. Sorridendo. Spiazzando, magari. Senza bisogno di sommergere il lettore con articoli e rubriche, anzi, facendo poche cose e facendole bene. Il mio motto è ‘Meno è meglio’”, spiega Severgnini.

L’impostazione del tutto nuova si annuncia dalla copertina, originale nella scelta del titolo, uno solo, e dell’immagine: il servizio principale non andrà all’inseguimento di personaggi o avvenimenti, ma si occuperà di un tema vicino alla vita delle persone, risponderà a una domanda che tutti ci poniamo.

“Il nuovo 7, che torna al giovedì come giorno di uscita, punta su temi scelti e sviluppati con cura, con un punto di vista originale e con una grafica innovativa. Sono sicuro che raggiungerà l’obiettivo di piacere al lettore, di divertirlo, di stupirlo con storie e idee mai banali”, commenta il direttore del Corriere Luciano Fontana.

7 quest’anno compie trent’anni, una lunga storia di qualità che vogliamo celebrare e accrescere, affidando a un fuoriclasse come Beppe Severgnini la missione di farne un giornale nuovo e sorprendente – conferma Urbano Cairo, presidente e amministratore delegato di Rcs -. Dopo il rilancio di Io Donna e del settimanale economico l’Economia, anche questo ulteriore investimento va a potenziare il sistema che ruota attorno al Corriere della Sera, fondamentale per il nostro gruppo editoriale. Su 7 ho aspettative, perché già ad aprile con un solo numero ha ottenuto il triplo dello scorso anno. L’Economia ha raggiunto a marzo una raccolta di 1 milione di euro, rispetto ai 440 mila euro del 2016. Anche Io Donna ha registrato incrementi di fatturato a doppia cifra. Stiamo pensando anche a una serie di iniziative legate alla Gazzetta dello Sport con molti progetti, tra cui quello della geolocalizzazione”.

All’interno del nuovo 7 oltre alla cover story trovano spazio, nel progetto di Lorenzo Giuffredi, servizi lineari, con grandi fotografie e didascalie curate: storie, reportage, un viaggio d’autore. Ogni pezzo con una veste grafica diversa, punteggiata da vignette, poesie e numeri, pochi ma essenziali. Sette le rubriche, compresa quella d’apertura di Severgnini, affidate a firme note, alle prese però con temi inattesi: per esempio, Gian Antonio Stella parlerà di calcio, Lilli Gruber risponderà ai lettori, Giusi Fasano scriverà di musica.

E ancora: ‘Correcensioni’ dove i corrieristi scriveranno di cinema, serie tv, libri, mostre e concerti; ‘Doppio binario’, intervista ambulante; ‘Tutte le auto della mia vita’, autobiografie a motore; ‘intervista illustrata’, dove si risponde disegnando. L’interazione con i lettori avverrà naturalmente attraverso il sito e i social, ma anche sulla carta, grazie a due spazi: ‘Settebello’, che ogni settimana ospiterà il pezzo di un debuttante del giornalismo, e ‘Van Gogh’, autoritratto autoironico di un lettore, guidato dalla redazione. Eccezionalmente per il lancio oggi il Corriere della Sera con il nuovo 7 costerà 1 euro. A sostegno è stata realizzata da Hi! Comunicazione una campagna adv veicolata sui mezzi stampa (del gruppo), tv (Rai, Sky, La7), affissioni e web.