CREATIVITY

Instapro sceglie Carat con una gara e debutta in pubblicità con 4 milioni di euro


31.01.2017

La pianificazione della piattaforma online sussidiaria della olandese Werkspot riguarda per ora tv e online. La creatività è di XXS Amsterdam

di Valeria Zonca


Caldaia fuori uso? Il rubinetto del lavello perde e già che si è in ballo si vuole ristrutturare il bagno? Nessun problema, perché è possibile e semplice avere la ‘casa a posto con un clic’.

È infatti questa la promessa racchiusa nel payoff dello spot di Instapro, che ha debuttato in televisione a gennaio. La piattaforma online instapro.it mette in contatto diretto i consumatori e le imprese professioniste che eseguono lavori inerenti alla casa: l’utente invia la richiesta, riceve dei preventivi gratuiti e senza impegno, e infine può scegliere la ditta giusta per lui comparando le offerte. Instapro, sussidiaria della olandese Werkspot, è operativa in Italia da settembre 2015 gestendo il nostro mercato dalla sede di Amsterdam con un team dedicato di 30 persone.

“Stiamo crescendo e abbiamo raggiunto una quota di mercato che ci posiziona tra i primi tre top player di mercato in Italia – ha spiegato a Today Pubblicità Italia il country manager Gianmarco Sessa -. L’obiettivo è quello di conquistare la leadership entro i prossimi 18 mesi. La situazione è favorevole per due ragioni: nessun competitor è riuscito a distanziarsi come leader e siamo i primi a essere presenti in tv; inoltre l’Italia è un mercato con un potenziale alto, grazie ai 25 milioni di proprietari di immobili e a un giro di affari stimato sui 38 miliardi di euro. Werkspot, che in Olanda è leader, ha scelto l’Italia come punto dove iniziare la propria espansione organica, mentre la penetrazione in Germania, per esempio, è avvenuta attraverso l’acquisizione del top player locale”.

Gianmarco Sessa

Per entrare in tutte le case degli italiani Instapro è on air con uno spot tv dall’8 gennaio: prima con un flight di 2 settimane e dal 29 gennaio con un secondo sulle principali reti nazionali.

“Il piano è di continuare l’adv fino a fine febbraio, con uno stop a marzo per analizzare i risultati e continuare nei mesi successivi con un mix di tv e di online marketing, soprattutto SEM: l’investimento complessivo è di 4 milioni di euro – ha dichiarato Sessa -. Carat, centro media che segue Werkspot in Olanda, è il partner scelto anche in Italia dopo una consultazione con altre sigle, grazie a una serie di rapporti già avviati internazionalmente. Insieme potremo intervenire sul planning con altri mezzi, ad esempio la radio, che stiamo valutando con interesse”.

La creatività dello spot è invece stata sviluppata da XXS di Amsterdam, partner di Werkspot.

“Anche per l’Italia abbiamo deciso di applicare la strategia utilizzata in Olanda negli ultimi 5 anni con la presenza in tv. Volevamo uno spot internazionale adattabile nei vari Paesi – ha proseguito il country manager -. Siamo partiti a luglio 2016 con l’agenzia Periscope creando un focus group al quale è stato mostrato il vecchio commercial on air in Olanda per testare le reazioni: il risultato non ha rilevato grandi differenze tra i due Paesi, dal momento che molte persone si sentono frustrate ‘ovunque’ se devono posticipare i lavori nella casa. XXS ha quindi realizzato alcuni storyboard, tra i quali è stato scelto un soggetto che poi abbiamo nuovamente testato in Italia sia con gli utenti sia con le ditte. Poi sono seguiti la fase di casting alla ricerca di attori con un look ‘europeo’, l’individuazione della location, il girato e la scelta del voice over per l’Italia”.