CREATIVITY

Nelle cucine di Tonno Mare Aperto arrivano nuovi chef con Lorenzo Marini Group


30.01.2017

Le cucine di Tonno Mare Aperto si animano di nuovi protagonisti, sono quelli dei due nuovi soggetti della saga degli ‘Chef dal mondo’ on air da ieri domenica 29 gennaio, con creatività di Lorenzo Marini Group.

Dai creatori del format ironico, approvato e coordinato con la visione strategica di Mare Aperto Foods e iniziato con gli chef francesi e giapponesi, arrivano i due nuovi soggetti tedeschi e indiani, interpretati come sempre dalla coppia di comici Bove&Limardi, che hanno riscosso un grande successo di gradimento e di simpatia.

È così che Tonno Mare Aperto ha deciso di farsi conoscere e preferire, adottando uno stile di comunicazione nuovo, moderno e di forte impatto creativo, che riesce a ‘farsi ricordare’ e a coinvolgere il grande pubblico. La parodia degli chef vedrà alternarsi nella programmazione i due soggetti. Gli Chef Tedeschi, con tanto di elmetto e impostazione rigorosa, si presentano con forte personalità, cercando di preparare un piatto a base di crauti, bratwürst e birra ma finendo poi con il preferire la semplice e naturale bontà del Tonno Mare Aperto.

Più allegri e vivaci invece gli Chef Indiani: uno spot tutto orientato alla simpatia e al gioco, che mette in risalto soprattutto le capacità di recitazione e di espressività dei due cabarettisti che, dopo una ricetta surreale, scelgono ancora il loro Tonno Mare Aperto. Il grande apprezzamento e coinvolgimento del pubblico hanno creato un serial che le persone seguono in tv, come un piccolo spettacolo di cabaret, che diventerà ancora di più un vero e proprio tormentone per aiutare il brand a farsi ricordare sempre più.

Il team che ha realizzato i due nuovi soggetti sotto la direzione creativa di Lorenzo Marini, è composto da Manfredo Archinto, direttore fotografia, Stella Lupi, art director, Nicoletta Cocchi, copywriter, Artemisa Sakaj, servizio clienti, BRW Filmland, casa di produzione, Maurizio Coppolecchia, executive producer, OMD, centro media.