MEDIA

Sky Italia: i ricavi crescono del 9%. L’utile operativo vola a +141%


27.01.2017
Andrea Zappia

In arrivo nei prossimi mesi l’app Sky Kids 

Risultati più che positivi per Sky Italia che chiude il primo semestre dell’esercizio 2016-2017 (chiuso al 31 dicembre) con una crescita dei ricavi del 9% paria a 1,434 miliardi di euro (+4% su base omogenea, escludendo i ricavi una tantum da rivendita dei diritti tv delle Olimpiadi di Rio), anche grazie a un incremento del 14% della raccolta pubblicitaria nel secondo trimestre dell’esercizio, da ottobre a dicembre 2016.

La sede italiana, che recentemente ha annunciato un piano di ristrutturazione (vedi notizia), vede volare oltre ai ricavi, anche utili e abbonati. Infatti i profitti operativi della pay-tv guidata nel nostro paese da Andrea Zappia sono cresciuti del 141%, ovvero sono passati da 41 milioni di sterline nello stesso periodo del 2015 a 70 milioni di sterline (81 milioni di euro).

“Questa eccellente performance è stata guidata da una crescita totale dei clienti di 67 mila unità  – si legge nella nota dl gruppo -. Gli abbonati retail al 31 dicembre sono 4,809 milioni (erano 4,742 milioni a giugno) con una spesa media mensile per cliente di 42 euro, in linea con giugno. La customer satisfaction ha registrato un miglioramento toccando i massimi da sempre nel mese di dicembre e il tasso di abbandono della clientela è sceso al 9,5%, era 9,9% nel Iprimo semestre 2015-16. Abbiamo accresciuto la nostra base clienti per il quinto trimestre di fila – sottolinea Sky – e i profitti operativi del primo semestre hanno raggiunto il livello più alto degli ultimi cinque anni”.

ll semestre è stato caratterizzato dal rilancio di Sky Cinema, il lancio di The Young Pope, i risultati di X Factor, il record di audience degli sport a motori, la nuova homepage di sky e l’incremento di contenuti in Hd per Sky On Demand, l’introduzione di Sky Go Extra, la nuova app di Sky Sports e il lancio di Sky Adsmart.

In arrivo nei prossimi mesi la app Sky Kids che ricalcherà nella forma quella già esistente in UK, ma avrà si differenzierà nell’offerta commerciale.  A livello di gruppo Sky plc chiude il primo semestre dell’esercizio 2016-2017 (luglio-dicembre 2016) con un fatturato di 6,4 miliardi di sterline, in crescita del 12% rispetto all’esercizio precedente e del 6% a cambi costanti. Scendono invece i profitti operativi, del 9% a quota 679 milioni, a causa di un aumento di 314 milioni di sterline dei costi per i diritti di trasmissione delle partite di calcio della Premier League. L’utile netto semestrale cala dell’11% a quota 321 milioni di sterline.

“Abbiamo conseguito una forte performance semestrale attraverso tutto il gruppo, continuiamo a fare significativi progressi rispetto alla nostra strategia e siamo sulla buona strada per raggiungere gli obiettivi annuali”, ha commentato il ceo Jeremy Darroch.