MEDIA

Sport Network accelera sulla tv e diventa la nuova concessionaria de Il Fatto Quotidiano


26.01.2017

Il portafoglio si allarga con l’acquisizione da Publishare della raccolta pubblicitaria del circuito di emittenti areali, dei tre canali nazionali Supertennis, Top Calcio 24, Top Planet e del giornale diretto da Marco Travaglio. Tra le new entry anche Fight Network Italia

Sport Network allarga la propria offerta e accelera sempre di più sulla tv.

Dopo l’acquisizione del canale Nuvolari a fine 2016 (vedi notizia), è di ieri la notizia dell’accordo con Publishare per la gestione pubblicitaria del circuito di emittenti areali (prime e seconde emittenti per AMR in ogni regione), di tre emittenti nazionali a carattere sportivo (Supertennis, Top Calcio 24 e Top Planet) e del quotidiano nazionale Il Fatto Quotidiano.

Per quanto riguarda il circuito delle emittenti areali (tra queste Telelombardia, Antenna 3, Rete Veneta, Napoli Canale 21, Antenna Sicilia e Videolina, ndr), i risultati registrati in termini di AMR e di share sono molto significativi: nel 2016 le emittenti del circuito hanno infatti registrato una quota superiore all’1% di share sul target maschile. Per quanto riguarda Il Fatto Quotidiano, secondo l’ultima rilevazione ADS (novembre 2016), il giornale indipendente diretto da Marco Travaglio risulta in crescita dello 0,9% con una diffusione media giornaliera di 45.776 copie.

Aldo Reali

“Sport Network diventa quindi in Italia un tassello strategico per la comunicazione di tutti i brand che intendono raggiungere il loro target in modo decisivo – spiega una nota della concessionaria guidata dall’amministratore delegato Aldo Reali -. Non soltanto a livello nazionale, ma anche a livello locale, ogni realtà che comunica oggi troverà in Sport Network la risposta multimediale alle proprie richieste”.

Sport Network dunque ha cambiato volto, acquisendo una nuova attitudine che l’ha spinta a intraprendere un percorso sempre più completo e articolato verso un’offerta di mezzi in crescita e ora, con il nuovo anno, segna un altro goal decisivo.

Il pay off ‘Advertising & Experiences’ si concretizza ulteriormente: Sport Network diventa anche una concessionaria tv affiancando a Nuvolari, le emittenti areali del gruppo Publishare.

Un percorso di grande crescita quello intrapreso da Sport Network di recente, segnato da una sempre maggiore apertura verso il mondo digitale, dal rafforzamento nel mondo della stampa quotidiana con Il Tempo, dal rinnovamento di mensili storici come Motosprint (è di fine 2016 la notizia del cambio di direttori dei periodici settimanali di motori, Autosprint e Motosprint), dal grande passo fatto con Alitalia grazie all’acquisizione della raccolta del inflight magazine Ulisse e alla presenza in eventi importanti come la Maratona di Roma.

Più che soddisfatto Aldo Reali, che commenta così l’importante avvio d’anno: “Innanzitutto esprimo la soddisfazione per l’arrivo nella nostra concessionaria del mezzo televisivo. In particolare si tratta di tv leader nel proprio ambito con le quali si è creato da subito un ottimo rapporto di collaborazione e di condivisione di obiettivi e impostazione del lavoro. La loro peculiarità e specificità, unita a una spiccata elasticità organizzativa, ci metteranno nelle migliori condizioni per proporre ai clienti e ai centri media un’offerta di qualità basata anche su una varietà di soluzioni di comunicazione che vanno dalla classica pubblicità tabellare, alle iniziative speciali, alle sponsorizzazioni, agli inviti all’ascolto e alle più innovative soluzioni di branded content. Già negli ultimi mesi dello scorso anno, con l’arrivo della tv digitale terrestre Nuvolari, abbiamo iniziato un positivo e molto soddisfacente percorso di raccolta pubblicitaria. Questa prima incoraggiante esperienza ci ha convinto a proseguire su questa strada e ad allargare e rafforzare la nostra offerta pubblicitaria. Poter lavorare con tv così valide e profilate, ci aiuterà inoltre a implementare la progettualità multimediale e crossmediale che abbiamo sperimentato con successo nel corso dello scorso anno e che è stata particolarmente apprezzata dalla clientela e dai centri media”.

Ma Sport Network ha in serbo ancora grandi novità. Tra queste anche l’arrivo nelle ultime ore del canale Fight Network Italia, facente parte del circuito internazionale Fight Network già attivo in ben 32 paesi. Oggi e domani la concessionaria annuncerà i dati brillanti di chiusura 2016, anno di crescita a doppia cifra, e le sfide per il 2017 nel corso di una convention a Roma rivolta ai dipendenti e alla rete vendita interna.