DIGITAL

YouTube Magnolia, 2 milioni di iscritti nel 2016. Revenue a +25%


21.12.2016
Danilo Bove

A un anno di distanza dall’acquisizione da parte di Magnolia del network YouTube di Zodiak Active (nato nel 2012), la business unit dell’Online Video conferma le aspettative di crescita.

La contaminazione fra le due aree (digital e tv) ha così aperto nuove strade a talent, brand e broadcaster per raccontare storie e progetti su tutte le piattaforme in un modo sempre nuovo e al passo con le ultime tendenze.

Il network YouTube Magnolia è inserito all’interno della struttura digital guidata da Danilo Bove (Head of Digital & Social Media).

Conta a oggi 174 canali di generi diversi (beauty, how to, gaming) accomunati tutti dallo stesso elemento: il talento dei suoi creator e la qualità dei contenuti video prodotti. Quattro i suoi principali obiettivi: mettere insieme i migliori talenti della rete, trovare i volti e i creator di domani, valorizzare i cataloghi dei produttori di contenuti e supportare i brand nella scoperta dell’ecosistema dell’online video creando progetti tailor made.

Una delle principali attività di questa stagione è stato lo sviluppo di progetti speciali con i brand, ognuno con le proprie specifiche e destinato a un target dedicato. La creazione di questi progetti è stata portata avanti focalizzando il lavoro sulla scelta del talent e sullo sviluppo di un contenuto originale e di qualità, tenendo sempre presente che il prodotto finale ha come obiettivo il coinvolgere gli spettatori giusti, avvicinandoli al brand e rendendo le loro esperienze di visione estremamente personalizzate.

Negli anni i contenuti del network YouTube Magnolia hanno generato oltre 1,6 miliardi di views (con una media mensile di oltre 33 milioni) e più di 12mila anni di watch time; hanno ottenuto più di 52 milioni di like, oltre 4 milioni di commenti e sono stati condivisi più di 3 milioni di volte. A oggi il network raggiunge una community di 10 milioni di iscritti (in crescita di circa 2 milioni solo nel 2016), con un incremento delle revenue del 25%.

Del network fanno parte creator come Michael Righini, Melagoodo, JustRohn, Cane Secco, Claudio di Biagio, La Cindina, Sistiana, Francesco Sole, Maccio Capatonda, Tess Masazza, Il Terzo Segreto di Satira, I Soldi Spicci, Frank Matano, ma anche cataloghi come Istituto Luce e Antoniano di Bologna.

Proprio per quest’ultimo, il 2016 è stato un anno di grandi successi raggiunti per record di view e subscriber: è stato infatti il terzo canale di musica più visualizzato in Italia dopo quelli di J-Ax e Álvaro Soler e ha più che duplicato il numero di iscritti dall’inizio dell’anno.