DIGITAL

BTicino lancia ‘Il Mistero Sottile’ con Giorgio Pasotti e The Story Group


15.12.2016

di Cinzia Pizzo


Debutta sul web martedì 20 dicembre Il Mistero Sottile, la serie noir e dal profilo cinematografico di BTicino interpretata dall’attore Giorgio Pasotti.

Sei puntate, ciascuna di tre minuti, con uno sviluppo seriale settimanale che proseguirà per tutto il mese di gennaio. Un progetto di comunicazione che testimonia la volontà del brand di coltivare l’innovazione tanto nei propri prodotti quanto nella relazione con il mercato.

Nella web serie la narrazione progredisce grazie all’utilizzo dei prodotti BTicino, che risultano così parte integrante del plot, diventando veri e propri co-protagonisti della storia.

Il Mistero Sottile è stato concepito fin dalla sua ideazione come un progetto autoriale di qualità, dando profondità e spessore al concetto di branded content. Il racconto si sviluppa su diverse piattaforme online.

La serie sarà pubblicata sulla pagina Facebook e sul canale YouTube di BTicino, sul sito web ilmisterosottile.it, sede anche di un concorso a premi ‘Fai luce sul Mistero Sottile’ basato sugli eventi narrati, e sarà arricchita da una storyline complementare sul profilo Instagram ilmisterosottile sul quale saranno svelati elementi nuovi non presenti nella sceneggiatura della serie, che aiuteranno lo spettatore a far luce sul mistero.

Il Mistero Sottile è stato ideato da Social Content Factory, parte di The Story Group – Nati per raccontarti, che si è aggiudicata la consultazione indetta dall’azienda su un progetto di branded content.

All’operazione Il Mistero Sottile hanno lavorato in maniera complementare le tre sigle di The Story Group – Nati per raccontarti: il branding è stato sviluppato da Cabiria BrandUniverse con il supporto tecnico di Creeostudio, la creazione dei contenuti social e l’attività di ufficio stampa sono di Lifonti & Company e Social Content Factory ha dato vita alla video content strategy aziendale, firmando l’idea originale e la produzione con il supporto di Tapeless Film.

Social Content Factory ha affidato la regia a Nicola Martini che è riuscito a unire gli stilemi classici del genere ad atmosfere contemporanee con una messinscena di stampo fortemente cinematografico. La narrazione si muove nei canoni del genere thriller, accompagnando passo dopo passo il protagonista e lo spettatore nel far ‘luce’ sul mistero.

Proprio la luce si rivelerà uno dei personaggi centrali della serie, tanto quanto lo è nelle soluzioni domestiche e tecnologiche proposte da BTicino. Soluzioni che interagiranno con gli attori nel facilitare lo scioglimento del mistero, arricchendo la narrazione.

Come sottolineato da Luigi Caricato, direttore Comunicazione Esterna Gruppo di BTicino, “La forza del progetto Il Mistero Sottile è la creatività dell’accostamento tra una storia avvincente, che avrebbe potuto costituire il soggetto di un vero e proprio film per il grande schermo, e una presenza dei prodotti del brand pienamente integrata nel contesto narrativo.

Il Mistero Sottile rappresenta un vero e proprio progetto di comunicazione multichannel che sfrutta media differenti, dal cinema ai social, alla stampa e al web, sostenuto da un importante investimento che a valore, considerando produzione e pianificazione, è di 800.000 euro”.

A sostegno del lancio della nuova web serie, Bticino ha pianificato una campagna pubblicitaria su stampa (Corriere della Sera e Gazzetta dello Sport) con l’obiettivo di raggiungere 500.000 lettori, e trailer cinematografici all’interno del circuito UCI dove punta a 500.000 spettatori. Importanti gli obiettivi anche sul mezzo digitale, dove l’azienda mira a 10 milioni di impression sul canale Youtube, 20 milioni su Facebook e 5 milioni attraverso attività di digital adv (programmatic, Google Adwords).  Curata internamente dall’azienda la pianificazione media.

“La disintermediazione ha aperto la strada alla possibilità per aziende e brand di entrare in relazione diretta con le loro audience attraverso i più svariati format editoriali. Il Mistero Sottile e tutto quanto gli abbiamo costruito intorno, dal branding della serie alla digital strategy per la sua distribuzione, rappresentano un vero e proprio punto di svolta reso possibile da BTicino e dalla sua capacità di innovare non solo nel prodotto ma anche nella comunicazione. The Story Group è orgogliosa di essere stata scelta per questo innovativo progetto” ha commentato Diego Lifonti, presidente di The Story Group – Nati per raccontarti, che a margine della conferenza ha confermato il momento positivo per la società attiva nel relation building, branding e videostrategy rispettivamente con Lifonti & Company, Cabiria BrandUniverse e Social Content Factory: “Chiuderemo il 2016 in leggera crescita rispetto allo scorso anno, con un fatturato servizi professionali netti intorno ai 2,5 milioni di euro” ha dichiarato Lifonti.

Cristian Micheletti e Andrea Stagnitto, soci fondatori di Social Content Factory e artefici della serie, hanno aggiunto: “Con BTicino abbiamo trovato consonanza nell’adottare una nuova forma di comunicazione legata alla fiction narrativa. L’obiettivo era creare una narrazione filmica coinvolgente e innovativa nella quale i prodotti BTicino risultassero protagonisti irrinunciabili al pari degli attori e il thriller era il genere che meglio si sposava con la linea narrativa”. Dalla serie, pensata per il web ma prodotta con uno standard cinematografico, sarà tratto uno short movie che parteciperà a premi e rassegne internazionali.

Il soggetto de Il Mistero Sottile è di Cristian Micheletti che ha firmato anche la direzione creativa del progetto oltre alla sceneggiatura scritta a quattro mani con Ermanno Menini e la collaborazione di Nicola Martini, che ha girato a Milano nei primi giorni di novembre 2016.

La fotografia della serie è di Patrizio Saccò.  La direzione artistica esecutiva del progetto è di Andrea Stagnitto, mentre la produzione e la digital art direction dei contenuti extra e della storyline Instagram sono di Martina Bertoli. Tra i produttori della serie figurano per Social Content Factory Alessandro M. Naboni e per Tapeless Film Daniele Gentili e Luca Legnani.  Per Social Content Factory inoltre: Veronica Clavello – Account Executive, Valentina Squillace – Digital Producer.