DIGITAL

Subito e Zalando insieme per una partnership all’insegna della moda


20.10.2016

Subito, azienda leader in Italia per comprare e vendere online con oltre 8 milioni di utenti unici mensili (fonte: Audiweb Total Digital Audience 2015) e Zalando, il negozio online specializzato nella vendita di scarpe, vestiti e accessori, per la prima volta stringono una partnership all’insegna della moda.

Dal 10 ottobre e fino al 6 novembre, tutti i clienti che desiderano cambiare il proprio guardaroba riceveranno un buono del 12% da spendere su Zalando per l’acquisto di un qualunque articolo, inclusa la nuova collezione ed i prodotti già scontati.

Basterà inserire un annuncio su Subito nella categoria ‘Per la casa e la persona’ e nelle successive 48 ore l’utente riceverà il voucher. Per promuovere l’iniziativa è stata realizzata una landing page ad hoc incentrata sul concept ‘Vendi su Subito e compra il tuo guardaroba su Zalando a prezzi unici!’, dove l’utente potrà trovare tutte le informazioni necessarie per ottenere il buono sconto.

Nella macrocategoria Per la casa e la persona, che pesa circa il 22% sul totale degli annunci presenti su Subito, sono inseriti ogni mese oltre 820.000 nuovi annunci. La categoria più importante, con 370.000 annunci totali e 45.000 venduti, è Arredamento e Casalinghi, seguita da Abbigliamento e Accessori (200.000 annunci di cui 18.000 venduti) e Tutto per i Bambini (90.000 annunci di cui 11.000 venduti).

Gli oggetti più cercati sono quelli legati alle stanze living come Cucina, al primo posto tra le top 10 keyword, Stufa e Divano. Seguono Armadio, Porte, Divano Letto, Tavolo, Regalo, Stufa a Pellet e, a sorpresa, Piscina. I

eri Zalando ha diffuso i dati globali sull’andamento nel terzo trimestre: i ricavi si attestano tra gli 827 e i 841 milioni di euro con una crescita del 16-18% (Q3 2015: 713 milioni), l’Ebit rettificato è di 8-25 milioni di euro (Q3 2015: -24 milioni).

Zalando conferma la guidance relativa al fatturato dell’intero anno fiscale 2016 nella parte superiore della forbice del 20-25% e stima una crescita per quanto riguarda il margine EBIT rettificato, che dovrebbe attestarsi tra il 5 e il 6%.