DIGITAL

Imille lancia 10Places, format VR per il mondo del turismo


13.10.2016
Paolo Pascolo

Imille lancia 10Places, un format rivolto al settore del turismo che sfrutta come modalità narrativa i video 360. Una guida interattiva che permette di visitare un luogo in un modo nuovo e stimolante. Il suo utilizzo privilegiato è la realtà virtuale attraverso i Google Cardboard e Samsung Gear VR.

10places è disponibile anche in versione mobile e desktop. Il visitatore segue una guida, in questo caso una giornalista, che illustra e presenta le caratteristiche di un luogo camminando in tondo attorno a una camera 360.

In questo modo 10places permette alle persone di godere di una vista panoramica e completa dei punti di interesse e anche di quelli che si trovano nelle vicinanze. Spostarsi da un luogo all’altro (e quindi da un video 360 ad un altro) con 10places è molto semplice: dopo aver indossato una maschera per la realtà virtuale basterà inquadrare con lo sguardo per alcuni secondi dei pin posizionati nel video. In questo modo ci si ritroverà proiettati nel luogo prescelto dove la guida inizierà a raccontarne le caratteristiche.

“La realtà virtuale e i video 360 sono il modo migliore per visitare un luogo ‘virtualmente’ – dichiara Paolo Pascolo, direttore creativo di Imille -, questo apre moltissime opportunità agli uffici del turismo, gli operatori turistici, le compagnie aeree e tutti i player del settore che cercano di trasmettere i plus delle loro offerte con un grado di verosimiglianza mai raggiunto finora”.

Il ‘teletrasporto’ è possibile anche in una modalità ancora più divertente: guardando in basso sotto i propri piedi si vedrà apparire una mappa (città, regione, ecc.) con tutti i 10 luoghi visitabili attivabili semplicemente con lo sguardo.

10places_stampa

 

Ma quali sono le innovazioni del format 10Places (imille.it/en/projects/10places)? “Il progetto possiede almeno tre componenti d’innovazione – continua Pascolo -. La prima è legata alla produzione che è stata effettuata tramite un prototipo di camera autoprodotto in grado di fare riprese sferiche stereoscopiche. La seconda innovazione risiede nel format in quanto la giornalista cammina attorno alla camera permettendo così alle persone di seguire contemporaneamente la sua descrizione e di vedere a 360 gradi le zone d’interesse del luogo ripreso. La terza innovazione riguarda la modalità d’interazione, ovvero il modo in cui ci può spostare da un luogo all’altro e quindi da un video all’altro: usando semplicemente lo sguardo per la versione Samsung Gear VR, con il touch per la versione Google Carboard e con il tap per la versione Smartphone”.

Imille è presente alla 53esima edizione del ‘TTG Incontri’, la più importante fiera del turismo b2b in Italia che si aperta ieri a Rimini.