DIGITAL

Teads lancia il formato adv inRead 360


26.07.2016
Bertrand Quesada

Teads lancia inRead 360, l’ultimo formato pubblicitario che completa la suite inRead. In anteprima mondiale, il prodotto offre un’esperienza di video advertising outstream interattiva ed immersiva a 360 gradi, ricalcando le logiche della realtà virtuale (VR). Una rivoluzione che consente agli advertiser di erogare video interattivi e immersivi  in ambienti editoriali premium  e per qualsiasi dispositivo (desktop, smartphone e tablet, in-app incluso).

Al contempo, i publisher avranno l’opportunità di erogare video a 360° per coinvolgere maggiormente i lettori e valorizzare la qualità dei propri contenuti. inRead 360 di Teads lascia all’utente il pieno controllo dell’esperienza grazie all’interazione con la creatività che permette di visualizzare l’annuncio da diverse angolazioni, muovendo il proprio dispositivo o trascinando l’annuncio su desktop. Il formato parte quando è perfettamente visibile sullo schermo e va in pausa quando è visibile per meno del 50%.

“inRead 360 consolida il nostro posizionamento come leader tra le piattaforme video in programmatic per soluzioni di video advertising outstream cross-screen – ha dichirato Bertrand Quesada, ceo di Teads -. È un altro esempio dell’innovazione che Teads sta portando all’interno di questo settore, oltre che un’ulteriore dimostrazione di ciò in cui crediamo, cioè l’importanza di un’esperienza pubblicitaria che sia coinvolgente per gli utenti in ogni momento”.

Quesada ha continuato: “I video a 360° offrono ai brand un’opportunità senza precedenti per valorizzare la creatività di un contenuto pubblicitario e per aprire la porta della realtà virtuale. In questo senso siamo felici di essere in prima linea per quanto riguarda l’innovazione e lo sviluppo”.

inRead 360 è disponibile all’interno della suite inRead e può essere erogata su tutti i publisher premium mondiali come ad esempio The Washington Post, Forbes, Mashable, Slate, The Telegraph, The Guardian, Le Monde, Die Welt, Corriere della Sera, Nikkei e molti altri.