DIGITAL

Unilever, gli obiettivi di crescita passano attraverso giovani, start up e innovazione


22.07.2016
Angelo Trocchia

Unilever parla giovane e punta sui Millenials: nell’ambito dello Unilever Sustainable Living Plan, piano di crescita sostenibile dell’azienda, entro il 2020 la multinazionale si è impegnata a crescere offrendo contemporaneamente un’opportunità professionale a 10.000 giovani in Europa e a 100.000 in tutto il mondo.

In Italia l’obiettivo è quello di coinvolgere circa 150 giovani nel 2016, attraverso: la valorizzazione del lavoro stagionale con il brand Algida, la collaborazione con le startup, facilitata dal dialogo con acceleratori come Luiss Enlabs e nuove forme di comunicazione quale il Mobile Audience, per innovare le modalità di vendita nel settore ice cream.

In Sardegna, il progetto pilota ‘Io sono Algida’, che prevede anche uno scambio fertile tra settore pubblico e privato, supporterà i giovani che svolgono l’attività di vendita di gelato sulle spiagge.

“Oggi più che mai, la chiave per crescere è l’innovazione che passa attraverso i giovani. Le aziende hanno una grande responsabilità in questo e devono trovare nuovi modi di fare business. La promozione di un sistema di collaborazione reciproca tra tutti gli attori coinvolti, sia del settore pubblico sia del settore privato, sia delle aziende sia delle università, è l’unico modo per crescere in maniera sostenibile”, commenta Angelo Trocchia, presidente e ad di Unilever Italia.

Ed è all’interno di questa visione che rientra la partnership avviata da Unilever a livello europeo con lo European Youth Forum e YES for Europe – European Confederation of Young Entrpreneur, un nuovo modello di sinergia tra associazione e azienda che ha dato vita al progetto ‘I’m Wall’s Europe’ dove i venditori di gelato sulla spiaggia sono veri e propri imprenditori: entro la fine del 2016, ‘I’m Walls’ sarà presente in 20 paesi e impatterà sulla vita professionale di oltre 40.000 giovani.

È da leggersi in questa ottica di cambiamento anche l’accordo con Moovenda, con cui Unilever, attraverso i marchi Magnum, Carte d’Or e Ben & Jerry’s, ha avviato una partnership per la vendita di gelato online: il cliente di Moovenda può personalizzare il proprio Magnum e farselo consegnare direttamente a casa.

Occhi puntati anche sul Mobile Advertising grazie alla partnership con Beintoo, advertising company italiana mobile first, con la quale promuove il concorso instant win di Cornetto utilizzando una piattaforma, basata su SDK, che identifica i comportamenti dei consumatori legati alla geolocalizzazione attraverso la raccolta e l’analisi di dati inviati da segnali di prossimità (Beacons, GPS, wifi). Il Beaudience è in grado di creare delle Mobile Audience elaborando parametri come frequenza, dwell time, geolocalizzazione con grande accuratezza.

“La nostra strategia insiste sui giovani, puntando a innovare anche il nostro settore: guardiamo con attenzione alle startup che possano aiutarci a far crescere il nostro business dialogando con ragazzi under 30 dalle idee brillanti e insolite. In questo modo contribuiamo anche a sostenere l’occupazione con un occhio di riguardo a nuove forme di imprenditoria giovanile, a nostro avviso la sfida futura per la crescita sociale”, conclude Trocchia.