MEDIA

Giglio Group: nel primo semestre +110% di ricavi rispetto al 2015


15.07.2016
Alessandro Giglio

Giglio Group, attivo nel network televisivo e multimediale globale e quotato al Mercato AIM di Borsa Italiana, ha registrato un record di ricavi nel primo semestre 2016 pari a circa 14 milioni di euro molto superiore alle attese della società con una crescita rispetto allo stesso periodo 2015 del 110%. Alla crescita dei ricavi hanno contribuito l’acquisizione di Giglio Fashion Spa (marzo 2016) e M-Three SatCom (ottobre 2015). Il Gruppo ha ulteriormente consolidato la propria presenza su tutti i principali mercati internazionali, in particolare in Cina e Usa.

“Siamo entusiasti dei risultati economici e commerciali conseguiti nel primo semestre 2016, che non solo confermano la bontà della nostra strategia industriale ma anticipano ed accelerano notevolmente il nostro piano di sviluppo – ha commentato Alessandro Giglio, presidente di Giglio Group -. Non vogliamo certo fermarci e, anzi, siamo molto attivi nella politica di espansione internazionale che abbini l’ampliamento del nostro raggio d’azione, allo sviluppo tecnologico e di contenuti per rafforzare i nostri progetti a livello globale. Il mercato statunitense rappresenterà una delle principali sfide per il prossimo futuro e l’avvio di Giglio Usa è sicuramente di buon auspicio. Siamo consapevoli della necessità di affrontare la crescita step by step, ma sappiamo anche di poter contare in house su driver di business strategici per un progetto che possa rappresentare un asset di valore per l’azienda e gli investitori di medio-lungo periodo”.

In aprile è stata costituita Giglio Usa, con sede operativa a New York, allo scopo di presidiare le attività del Gruppo nel Nord America. A poche settimane dall’apertura di Giglio Usa, il Gruppo ha messo a segno importanti operazioni nel fashion. Giglio Fashion, infatti, ha dapprima siglato un accordo con il portale americano Last Call, piattaforma e-commerce per il fashion del gruppo quotato Neiman Marcus, e successivamente ha concluso accordi con Gilt (Hudson’s Bay Company) e Hautelook (Nordstrom Rack, Inc), gruppi americani a cui fanno capo piattaforme e-commerce dedicate alle vendite flash sales di prodotti di lusso.

Sempre in aprile, M-Three ha siglato un accordo triennale con Simaye AzadiIran National TV, per la diffusione delle trasmissioni in alta definizione.  Sul fronte Cina, mercato da sempre strategico e rappresentato dalla controllata Giglio TV, Giglio Group ha siglato ad aprile un prestigioso accordo con Gambero Rosso per la trasmissione di contenuti del settore agroalimentare, enogastronomico e turistico italiano, da diffondere sulle TV di Stato cinesi CCTV e sulle principali piattaforme internet e mobile.