MEDIA

Paramount Channel: raggiunto l’1% di share nella prima settimana, obiettivo 1,5% nel triennio


14.07.2016
Andrea Castellari

A 4 mesi dal lancio, la rete del portafoglio Viacom dedicata agli ‘story lovers’ presenta i primi risultati di ascolto e le novità dell’offerta autunnale. Per tutto il mese di luglio on air la campagna ‘Estate uniti’ firmata Ogilvy & Mather

di Claudia Cassino


Promessa di ascolto mantenuta e superata per Paramount Channel. A quattro mesi dal lancio, il canale di Viacom International Media Networks Italia ha messo a segno il miglior esordio di sempre per una rete nativa digitale raggiungendo nella prima giornata di pubblicazione dei dati Auditel (4 luglio) una share dell’1% sugli individui 4+ e dell’1,6% sul core target 25-54 anni.

Una quota d’ascolto che ha toccato il 2% in prime time e ha raggiunto il 3% sui 25-54 anni. Il dato si è mantenuto stabile per tutta la prima settimana di rilevazione, con una media dell’1% sul totale individui e dell’1,5% sui 25-54 anni. Molto positivi anche i risultati in prime time della prima settimana, caratterizzata da una media di share dell’1,3% sui 4+ e dell’1,7% sui 25-54, con punte del 2,2% per Transporter Extreme e dell’1,9% per Il regno di fuoco (share 4+). Numeri che, sul target 25-54, hanno portato il canale a occupare l’undicesima posizione a livello nazionale e addirittura la quarta se si escludono le 7 generaliste.

“Al momento del lancio, lo scorso 27 febbraio, avevamo dichiarato un obiettivo prudente dello 0,7%- 0,8% di share – ricorda Andrea Castellari, amministratore delegato di Viacom Italia, Medio Oriente e Turchia -. Raggiungendo e superando quel dato, dimostriamo al mercato di essere un gruppo affidabile in cui ogni canale in portafoglio ha la sua giusta collocazione, in modo da capitalizzare appieno la forza di ciascun brand e dare la corretta rilevanza editoriale a tutti i pubblici di riferimento”.

Grazie all’apporto di Paramount, la concessionaria Viacom Pubblicità & Brand Solutions (responsabile anche della raccolta di Super!), che ha archiviato il primo semestre con una crescita a doppia cifra (vedi notizia), si presenta così agli investitori con un valore complessivo in share compreso tra il 2% e il 3%.

Sergio Del Prete
Sergio Del Prete

“L’obiettivo, nei prossimi tre anni, è di crescere fino all’1,5% di share”, spiega Sergio Del Prete, VP Editorial Content di Viacom Italia, “ma intanto possiamo dire che la sfida di catturare la platea degli ‘story lovers’ è stata vinta. Con l’offerta di film, serie tv e film per la tv, siamo riusciti a parlare un linguaggio contemporaneo e a coinvolgere anche un pubblico più giovane, molto profilato e apprezzato dagli investitori”.

La formula adottata dal canale 27 del digitale terrestre, che mixa grandi produzioni hollywoodiane (come Transporter: Extreme e Trappola in fondo al mare), film cult (vedi la trilogia de Il Padrino, Frankenstein Junior e Edward Mani di Forbice) e serie tv (Fear the Walking Dead e Sherlock tra i titoli), è riuscita a definire bene l’identità di Paramount Channel presso il pubblico televisivo. Secondo lo studio Digital Trends condotto da Ergo Research, Paramount Channel è infatti una novità positiva all’interno del panorama televisivo italiano (75% degli intervistati) che è riuscita a costruire un buon mix di contenuto scripted (74%), evidenziando la capacità del canale di parlare a tutti (80%).

Nel commentare i dati, Morena D’Incoronato, senior director Research & Portfolio Strategy, sottolinea il valore “dei 12 milioni di contatti settimanali dal profilo unico: il 54% è rappresentato dal target 25-54 anni, di cui 44% maschi e 56% femmine, con ben il 53% di appartenenti a una classe socio-economica medio-alta e alta”. Si tratta, continua D’Incoronato, di un’audience “esplorativa” alla continua ricerca di stimoli e molto coinvolta anche sul sito e sui social, dove si estende l’esperienza di visione di Paramount Channel.

Lo scorso aprile, durante la maratona dedicata al film Il Padrino, come racconta Lorenzo Incantalupo, senior director marketing & brand communications di Viacom, “la community è stata coinvolta con l’hashtag #SeIlPadrinopotessetwittare che ha riscosso molto successo. Abbiamo cercato di svecchiare e rendere fresca la comunicazione, innovando il linguaggio sia con la campagna istituzionale firmata da Ogilvy & Mather, sia con il nostro gruppo di lavoro interno”.

Promo Frame
Clicca qui per vedere il promo

Dal 1° luglio a questo proposito sarà on air la nuova campagna ‘Estate Uniti’, firmata da Ogilvy, che sarà pianificata per un mese su stampa quotidiana, periodica, radio, digital e social per presentare la programmazione estiva. Tra i film e le serie in arrivo da settembre, si segnalano Indiana Jones, La febbre del sabato sera e l’appuntamento speciale con Sherlock ‘L’Abominevole Sposa’. A ottobre sarà il turno di Quantico, la serie drammatica statunitense creata da Joshua Safran, mentre a novembre riparte Fear The Walking Dead con la seconda stagione.