MEDIA

Rcs, nel primo semestre margine operativo oltre quota 37 milioni di euro


11.07.2016
Laura Cioli

Al fine di fornire al mercato un quadro aggiornato dell’avanzamento del Piano 2016-2018 del Gruppo Rcs guidato dall’ad Laura Cioli, anche in relazione alle offerte pubbliche attualmente in corso, il Consiglio di amministrazione di Rcs Media Group, riunitosi lo scorso 7 luglio, è stato aggiornato in merito alle prime evidenze sull’andamento del secondo trimestre e del primo semestre 2016.

Attraverso un comunicato stampa diffuso in serata, Rcs stima che nel primo semestre 2016 l’Ebitda sia pari a oltre 37 milioni di euro rispetto agli 11,7 del pari periodo 2015, superando il 90% del miglioramento previsto per l’intero anno corrente. Nel semestre si stimano oneri non ricorrenti, inclusi quelli relativi alle offerte pubbliche in corso, per un ammontare significativamente inferiore rispetto al pari periodo 2015.

Nel comunicato stampa si ricorda che per l’anno è atteso un miglioramento dell’Ebitda pari a 28,2 milioni di euro, passando da 71,8 del 2015 ai circa 100 milioni attesi a fine 2016. Il primo trimestre dell’anno ha registrato un miglioramento dell’Ebitda pari a 12,1 milioni, passando dai -15,5 milioni del primo trimestre 2015 a -3,4 milioni. Anche il secondo trimestre 2016 conferma il trend positivo superando i 40 milioni ed evidenziando un miglioramento di oltre 13 milioni rispetto al pari periodo 2015 (27,2 milioni).

Relativamente all’Ops di Cairo Communication, per la seconda volta il Cda l’ha ritenuta non congrua. La società in lizza per il controllo della media company e il suo contendente, la cordata International Media Holding capitanata da Andrea Bonomi, che ha lanciato un’Opa, hanno presentato venerdì scorso la loro ultima proposta di rilancio alla Consob. La prossima scadenza è fissata a venerdì 15 luglio.


Cairo Ops
Clicca sul frame per vedere la campagna pubblicitaria di Cairo Communication per l’Ops sulle azioni Rcs