MEDIA

Publicis Media lancia la nuova Out Of Home Division: alla guida Ivan Burrini


07.07.2016
Ivan Burrini

Publicis Media Italia ha annunciato la costituzione di una nuova divisione dedicata all’Out Of Home. Il lancio della struttura rientra nel processo di organizzazione della neonata Publicis Media, la hub del Gruppo Publicis comprendente le quattro brand Starcom, Zenith, Mediavest | Spark, Optimedia | Blue 449, e supportata da diverse Global Practice, tra cui Data, Technology & Innovation; Analytics & Insight; Content e Performance, con l’obiettivo di accompagnare la crescita dei propri clienti offrendo le migliori competenze e i prodotti più innovativi sul mercato. A guidare la nuova divisione, voluta da Luca Montani, ceo di Publicis Media Italia, sarà Ivan Burrini il quale vanta una lunga esperienza come imprenditore nella industry.

Con l’ingresso di 7 nuovi specialisti esperti del settore, Burrini sarà a capo di un team di professionisti che lavorerà in modo integrato con le quattro agenzie del gruppo fornendo un supporto specializzato sul mezzo OOH sia nelle fasi di pianificazione strategica, sia nell’implementazione delle campagne di comunicazione. Grazie alla sinergia con le agenzie del gruppo, alla collaborazione e al dialogo costante con le Global Practice, l’Out Of Home Division si configura come un vero e proprio centro di eccellenza interno mettendo a completa disposizione di tutti i clienti, oltre ai tradizionali servizi di outdoor specialist, capacità progettuali e consulenziali in linea con l’attuale contesto competitivo per contribuire in modo decisivo al raggiungimento degli obiettivi di business. La nuova Out Of Home Division garantirà ai clienti del gruppo la professionalità e gli strumenti più innovativi per affrontare con successo le nuove sfide del mezzo Out Of Home legate alla crossmedialità, alla digitalizzazione e al content.

“La decisione strategica del gruppo di rilanciare l’offerta dei nostri servizi sull’Out of Home parte da una approfondita analisi degli attuali scenari media, che vedono il moltiplicarsi del consumo di contenuti audiovisivi combinati al parallelo ridimensionamento dei tradizionali contenitori orizzontali. In questo quadro, l’OOH può in misura crescente qualificarsi come uno dei più importanti strumenti a disposizione delle marche per raggiungere il target, candidandosi al ruolo di supporto fisico primario alle strategie di comunicazione in ambito OOH, web e mobile”, ha commentato Montani.

“In un panorama sociale e media in costante trasformazione, l’ambizioso compito dell’Out Of Home Division di Publicis Media sarà quello di cambiare radicalmente l’approccio alla pianificazione strategica del mezzo. Ci sono a mio avviso grandi aree di opportunità da cogliere per i nostri clienti, legati al profondo cambiamento nella fruizione dei mezzi dei target più interessanti”, ha spiegato Burrini.