MEDIA

Sulla Rai il racconto di Olimpiadi e Paralimpiadi 24 ore su 24


06.07.2016

Prima rete televisiva a trasmettere i Giochi Olimpici in diffusione europea nel 1960, la Rai si prepara a raccontare i Giochi Olimpici di Rio con oltre 1000 ore di trasmissione su tre canali: Rai2, che diventerà la rete olimpica, Raisport1 e Raisport2, anche in Hd.

L’offerta sarà ampia e fruibile su ogni dispositivo connesso. Una applicazione dedicata offrirà la possibilità di seguire ogni evento, ogni singola competizione, in diretta. Una proposta cui si aggiungerà per la prima volta ‘VR’, la realtà virtuale che offrirà la possibilità di avere una visione a 360° di alcune fasi dei Giochi. Radio1, con oltre 180 ore di diretta da Rio, racconterà ‘minuto per minuto’ i Giochi e quanto accadrà nella città olimpica. Sport, informazione e musica nello spirito editoriale della testata radiofonica del servizio pubblico.

Da sempre presente nel racconto paralimpico, a Londra quattro anni fa Rai ha trasmesso, da sola, un terzo delle ore complessive dedicate all’evento da tutte le televisioni europee. Uno sforzo produttivo, secondo solo a quello dell’inglese Channel Four, che torna ad essere tale anche in Brasile. In diretta dalle 14.00 alle 04.00 del mattino, la Rai trasmetterà da Rio oltre 200 ore di Paralimpiadi, anche in Hd. RaiSport1 tornerà ad essere la rete paralimpica mentre su Rai2 i giochi paralimpici andranno in onda dall’1 e 30 di notte sino al mattino.

Le forze in campo

A Rio ci saranno 4 regie attive 24 ore su 24: 3 per i canali ed una per i collegamenti con reti e tg. Due gli studi virtuali nell’International broadcasting center ed uno dalla terrazza della sede di corrispondenza Rai. Due le postazioni per i collegamenti e le interviste da Casa Italia. In totale 47 i giornalisti di Raisport tra telecronisti, conduttori, coordinatori impegnati nel racconto dei giochi. Sedici i commentatori tecnici. Nuoto e Atletica avranno la zona mista per le interviste in diretta.

Prevista una copertura via Umts per le competizioni non coperte da Olympic Broadcasting Service e per le interviste in diretta delle altre discipline. Tutti i segnali prodotti da Obs verranno offerti in diretta streaming nello speciale web che accoglierà anche Video on demand, interviste, statistiche, fotogallery, risultati e altro ancora. Per la tv connessa sarà attiva anche una applicazione Mhp.

Offerta Digital e Social

Per il web (rai.it/rio2016) e per il mobile (app “RAI Rio2016”), i Giochi di Rio saranno completamente fruibili in diretta, con lo streaming live da tutti i campi di competizione, che integrerà la possibilità di visione on line della proposta televisiva Rai sui canali Rai2, RaiSport1 e RaiSport2 . Durante lo svolgimento delle gare, il sito e l’app segnaleranno in qualsiasi momento agli utenti quali sono le dirette in corso, consentendo di collegarsi ai live secondo le proprie preferenze.

Tutte le gare potranno poi essere riviste in clip on-demand, seguendo i suggerimenti e i lanci in Home Page della redazione RaiSport, oppure semplicemente navigando il calendario delle competizioni, o selezionando una disciplina, una nazione partecipante, un singolo atleta. Inoltre, sia live che on demand, il racconto di Rai Sport su tutto quello che avviene, dentro e intorno ai luoghi di Rio2016, naturalmente con l’attenzione speciale per la nazionale olimpica italiana.

L’attenzione di Rai alle tecnologie per la realtà virtuale, sarà tangibile attraverso una ulteriore e specifica app per smartphone che gli utenti potranno scaricare gratuitamente. Tramite questa app saranno disponibili alcune dirette olimpiche e le conseguenti clip on demand, in grado di far apprezzare le potenzialità delle riprese a 360 gradi, per una visione immersiva e pienamente coinvolgente. Per le Tv connesse, il tasto blu del telecomando attiverà l’applicazione Rio2016 su digitale terrestre e TivùSat, che consentirà allo spettatore, anche durante le trasmissioni in diretta da Rio, di avere sempre a disposizione on demand gli ultimi video registrati, tutte le clip delle medaglie azzurre e il meglio delle competizioni olimpiche, organizzato per giorni di calendario

. La stessa applicazione tv continuerà a essere aggiornata e alimentata durante le Paralimpiadi, insieme a un sito ‘speciale web’ curato dalla redazione RaiSport. Correlato e connesso all’offerta digital, il progetto Social #RaiRio2016 si propone di ripetere il successo di #RaiEuro2016 che ha posizionato i profili social delle reti Rai coinvolte nei primi posti in Italia per qualità e varietà del racconto. #RaiRio2016 sarà dunque un nuovo racconto sinergico che attraverserà, su tutte le piattaforme social (Facebook, Twitter, Instagram e Snapchat), i profili di Rai Sport e Rai2, passando per Radio 1, Rai Tv e Ufficio Stampa Rai.