WORLD

La Brexit potrebbe costare al mercato adv UK un miliardo di sterline entro il 2030


09.06.2016
Jonathan Barnard

Lasciare l’Unione Europea potrebbe costare al Regno Unito 70 milioni di sterline all’anno in termini di crescita negli investimenti pubblicitari, per un totale di un miliardo di sterline entro il 2030.

A rivelarlo è una nuova analisi di Zenith, secondo la quale questa perdita nella spesa pubblicitaria sarebbe causata da una riduzione della crescita economica sul lungo termine. Non si tratterebbe, invece, di una reazione sul breve periodo da parte degli inserzionisti rispetto al voto per l’abbandono dell’Unione (reazione che, presumibilmente, sarebbe minima).

Il ministero del tesoro del Regno Unito ha valutato quale sarebbe l’andamento dell’economia nazionale nel caso in cui la Brexit (l’uscita del Regno dall’Unione) si realizzasse: tutti i possibili scenari post-Brexit riguardanti la relazione fra Regno Unito e Unione Europea indicano riduzioni nel flusso di scambi e di investimenti. La conclusione complessiva del ministero è che entro il 2030 il prodotto interno lordo del Regno Unito sarebbe del 6,2% più basso se il paese si trovasse al di fuori dell’UE rispetto a quanto il PIL sarebbe se il Regno Unito continuasse a farne parte.

Ad ogni modo, gli effetti della decisione di lasciare l’Unione Europea non si avvertirebbero almeno per diversi mesi dopo il voto. Zenith, infatti, ha condotto un’indagine esclusiva fra i principali inserzionisti UK ed europei per sondare gli effetti a breve dell’incertezza derivante dal Brexit e dal voto per l’uscita dall’UE. I risultati sono stati unanimi: tutti gli inserzionisti hanno dichiarato che i propri budget non cambiano alla luce di una possibile Brexit e, allo stesso modo, nessuno di loro ha nei propri piani cambiamenti immediati di investimento nel caso in cui l’uscita si avverasse.

Zenith si aspetta, perciò, che le aziende comincerebbero a rivedere i propri budget pubblicitari solo dopo che dovessero cominciare a rendersi evidenti le conseguenze del voto per l’abbandono dell’UE.

“Mentre gli effetti immediati sarebbero poco rilevanti, il Brexit avrebbe un costo sul lungo periodo per la pubblicità nel Regno Unito, frenando la crescita di questo settore per un valore di 70 milioni di sterline l’anno”, ha dichiarato Jonathan Barnard, Head of Forecasting di Zenith. “L’uscita dall’Unione rischierebbe anche di rendere più onerosi e difficili da gestire gli account degli inserzionisti che operano in più paesi all’interno dell’Europa”.