WORLD

Clear Channel si aggiudica l’arredo urbano di Madrid


16.03.2016

Clear Channel si è aggiudicata il contratto per la gestione dell’arredo urbano della capitale spagnola per i prossimi 12 anni, dopo aver partecipato alla gara indetta dal Comune di Madrid. Questo nuovo contratto porta il colosso internazionale della pubblicità esterna a rafforzare la sua presenza sul mercato spagnolo dove ha investito, da quando vi è approdata, oltre 200 milioni di euro.

Il contratto di Madrid è l’ennesimo successo su scala internazionale per il Gruppo Clear Channel che si è aggiudicato una prestigiosa serie di nuovi contratti in ben nove Paesi Europei (vedi note ai redattori), inclusi altri sempre acquisiti sul mercato spagnolo.

William Eccleshare, chief executive e presidente di Clear Channel International, commenta così questa acquisizione: “Siamo orgogliosi di esserci aggiudicati questo importante contratto, grazie al quale gestiremo l’arredo urbano e l’advertising outdoor nella capitale spagnola. È fondamentale per il nostro business e permette a Clear Channel di far arrivare gli advertiser ancora più nel cuore delle città. Il nostro progetto posizionerà Madrid nell’élite mondiale delle smart city, utilizzando i più innovativi schermi digitali e installando il più moderno arredo urbano del mondo con l’obiettivo di portare un contributo significativo all’intero contesto urbano. Il contratto di Madrid è solo l’ultima di una lunga serie di vittorie conseguite negli ultimi tempi, a dimostrazione del successo che sta avendo la strategia di crescita di Clear Channel in Europa. Siamo felici di annoverare Madrid nel nostro portfolio, che è in continua espansione e in cui figurano altri importanti contratti siglati con città strategiche, quali Stoccolma, Zurigo, Copenaghen e Milano”.

La proposta di Clear Channel è quella d’incorporare 1610 impianti pubblicitari nell’assetto urbano, di cui 300 saranno schermi digitali fra i più innovativi e moderni sulla scena mondiale. Saranno installate, inoltre, 164 colonnine informative e 190 campane per la raccolta del vetro. La città sarà dotata di un maggior numero di servizi igienici pubblici, più moderni e di miglior qualità (130) che saranno accessibili anche alle persone con handicap.

I nuovi elementi digitali di arredo urbano, sviluppati in collaborazione con Telefónica, agevoleranno il contatto fra i brand e i consumatori. Incorporeranno hotspot Wi-Fi, come anche elementi di comunicazione decontestualizzata per scaricare contenuti turistici e culturali o informazioni relative alla città, in quattro lingue diverse. Gli impianti attireranno maggiormente l’attenzione dei cittadini come pure gli investimenti degli adverstiser.