DIGITAL

Apre la sede italiana di Splio


25.02.2016
Fabio Maglioni

Splio, software house internazionale proprietaria della Customer Experience Management Platform Spring, annuncia l’apertura della sede italiana. L’avvio di questa operazione di Splio in Italia rappresenta una ulteriore tappa nel cammino di espansione della società, che è oggi presente in 6 paesi e 3 continenti e ha convinto più di 500 clienti nel mondo.

Spring nasce per rispondere alle esigenze di marketing delle aziende, con una specifica attenzione alle società del mondo retail. La piattaforma è costituita da differenti moduli: multi e cross-channel campaign, che permette di gestire campagne automatiche segmentate e targetizzate sul customer lifecycle, digital loyalty, clienteling in store e local operation campaign.

La piattaforma è disponibile in 8 lingue, compreso il cinese “Trasformare ogni cliente in una persona e ogni transazione in una relazione, questa è la nostra mission –  spiega Mireille Messine, ceo di Splio – oggi la sfida che i brand devono affrontare consiste nel sapere avvicinarsi a ogni individuo e identificarne le singole aspettative a prescindere dai canali, dalla posizione geografica e dal suo profilo, per proporgli qualcosa di unico, solo per lui, che farà la differenza. La nostra soluzione aiuta i brand a ripensare la loro relazione con il cliente in profondità e di evolvere allo stesso ritmo del consumatore”.

Proprio per questo la piattaforma di CEM (Customer Experience Management) di Splio è l’evoluzione del CRM (Customer Relationship Management), che consente ai brand di ottimizzare ogni interazione con il cliente in tempo reale in funzione del cliente stesso e del suo punto di vista, creando con lui una relazione interattiva e dinamica. L’apertura della sede italiana di Splio fa parte di un cammino di internazionalizzazione che la società ha intrapreso fin dal 2009, anno in cui viene inaugurata la sede di Splio in Spagna.

Facendo leva su questo primo successo, la società intensifica l’insediamento su scala europea e si apre anche all’Asia. È così dunque che nel 2010 Splio fa il suo ingresso nel mercato cinese, caratterizzato da un settore retail sviluppato e dinamico con particolarità locali molto accentuate. In questo ambito la società, che vanta un team di esperti in marketing e CRM, specializzati nella gestione di campagne per brand globali, affianca i propri clienti nel loro insediamento su scala internazionale.

Ma da dove proviene questa ambizione all’espansione verso i mercati internazionali? È lo stesso presidente e fondatore, Raphaël Jore a spiegarlo: “I servizi che proponiamo, software in modalità SaaS, non hanno, per definizione, alcuna frontiera. Per questo per noi è stato naturale decidere di penetrare rapidamente altri mercati”.

A guidare la sede italiana di Splio in qualità di country manager Fabio Maglioni, con alle spalle una carriera  caratterizzata dalla sua partecipazione attiva ad una serie di start up internazionali, sempre nel mercato del software entrerprise, tra cui Hyperion Solutions, acquisita da Oracle, OutlookSoft, acquisita da SAP e modomodo.