MEDIA

Viacom lancia Paramount Channel, obiettivo 1,5% di share


24.02.2016

Quattro le aziende partner per il debutto: Perfetti, Fonti di Vinadio, Citröen e L’Oréal. La concessionaria Viacom Pubblicità & Brand Solutions archivia il 2015 con una crescita del 15%

di Claudia Cassino

Con il lancio di Paramount Channel, dal 27 febbraio sul canale 27 del digitale terrestre, Viacom International Media Networks Italia punta a diventare “il sesto editore televisivo nazionale”.

Lo ha sottolineato, ieri, l’amministratore delegato Andrea Castellari durante la presentazione del nuovo canale che avrà in palinsesto film e serie tv provenienti non solo dal catalogo Paramount Pictures, ma anche dalle library di altre grandi case di produzione nazionali e internazionali. Lanciato per la prima volta nel 2012 in Spagna, oggi il canale è presente in diversi mercati del mondo tra cui Francia, Russia, Romania, Ungheria, Polonia Svezia e America Latina. Dopo l’Italia, nel corso di quest’anno, è previsto lo sbarco anche in Asia, in Tailandia. Il canale si rivolge a tutti gli “story lovers, agli amanti dell’intrattenimento ‘scripted’ che nella Penisola sono sempre più numerosi: un italiano su tre guarda un film ogni giorno e il 75% lo guarda in tv, proprio sul digitale terrestre”, ha spiegato Sergio Del Prete, vice president Editorial Content di VIMNI.

In particolare, il target di Paramount Channel sarà composto da “adulti 25-54 enni, più giovani rispetto all’audience media degli altri canali generalisti e semi-generalisti, equamente divisi tra uomini e donne. Contiamo di partire con una share prudente dello 0,8% per raggiungere a brevissimo l’1%, l’obiettivo nel tempo è di attestarci sull’1,5% di quota d’ascolto – ha aggiunto Paolo Romano, direttore generale della concessionaria interna Viacom Pubblicità & Brand Solutions -. L’accoglienza degli inserzionisti è già positiva. Per quanto riguarda l’affollamento pubblicitario non andremo oltre i limiti di legge, con un’attenzione particolare alla prima serata: per i film in prime time abbiamo infatti previsto due soli break da 120 secondi”.

Sono quattro le aziende che hanno scelto di legare i propri brand al lancio di Paramount Channel: Perfetti con Air Action Vigorosol e Daygum, Fonti di Vinadio con Santhé Sant’Anna, Citröen con C4 Cactus, L’Oréal con Elvive Olio Straordinario e Olio di Garnier. “Nelle prime 24 ore dal lancio avranno l’esclusiva assoluta in termini di spazio sul canale, un’esclusiva che si protrarrà per tutto il mese sul web – ha precisato Romano a Today Pubblicità Italia -. Nelle prime due settimane, inoltre, ci sarà un’integrazione molto forte dei brand all’interno del canale. In generale l’offerta messa a punto per gli inserzionisti prevede tutta una serie di opportunità che vanno al di là della tradizionale offerta tabellare: dall’identificazione del brand con l’ident del canale al branded content. Obiettivi di raccolta? Di sicuro prevediamo una power ratio pari a 100, vale a dire un rapporto tra ricavi e quota d’ascolto commisurato al nostro reale peso sul mercato. Non vogliamo scontare in nessun modo un eventuale noviziato”.

La concessionaria ha chiuso gli ultimi due anni con una crescita a doppia cifra del fatturato: l’anno solare 2015 ha visto un incremento del 15% rispetto al 2014, con una performance molto positiva (+17%) dei canali kids (Nickelodeon, Nick jr, Teen Nick su Sky e Super! sul digitale terrestre).

“A perimetro omogeneo contiamo di mantenere lo stesso andamento anche nel 2016”, conclude Romano.

La comunicazione per il lancio di Paramount Channel in Italia è stata affidata all’agenzia Ogilvy & Mather, che si è aggiudicata la gara creativa indetta da Viacom a cui hanno partecipato inizialmente 5 strutture, ridotte a tre nella fase finale del pitch. Nella campagna (curata dai direttori creativi Giuseppe Mastromatteo e Paolo Iabichino), la storica montagna Paramount si trasforma per accompagnare gli spettatori in un viaggio attraverso i generi cinematografici con il claim: ‘Paramount diventa Channel, ed è tutta un’altra storia’. La pianificazione, curata da Mec, coinvolge oltre 100 città italiane e prevede tutti i mezzi: tv, cinema, stampa, radio, affissioni, web e social media.

Paramount Channel promette oltre mille ore di programmazione, tra grandi classici (come la maratona domenicale dedicata al Padrino prevista ad aprile) e titoli in anteprima free to air (per esempio Un weekend da Bamboccioni 2 e Transformers 4: l’era dell’Estinzione). Si comincia sabato in prime time con il film A Beautiful Mind, seguito dalla puntata pilota di Fear the Walking Dead, spin off e prequel della nota serie The Walking Dead. L’appuntamento con Fear the Walking Dead sarà poi ogni giovedì alle 21.10 a partire dal 17 marzo. Previste anche produzioni italiane e magazine di approfondimento sul mondo dello show-biz. Tutti i film e le serie saranno disponibili in lingua originale, mentre la visione lineare sarà affiancata da una fruizione multipiattaforma sui canali social, sul sito ufficiale (paramountchannel.it) e sull’omonima applicazione in arrivo la prossima estate.