CREATIVITY

Havas Village e Universal Music presentano ‘Il potere della musica per i brand’


18.02.2016
Stefano Spadini

Il ceo di Havas Media, Stefano Spadini: “Felice per i risultati raggiunti nel 2015. Il 2016 è partito bene con due nuove acquisizioni”

Ieri sera presso la Triennale di Milano, Havas Village e Universal Music hanno presentato ‘Il potere della musica’, primo evento congiunto tra UM e Havas Village, la realtà che unisce le agenzie del gruppo, creative e media.

La partnership tra uno dei gruppi di comunicazione più grande al mondo e il leader globale nella industry musicale anticipa il trend che vede il ruolo della musica nella comunicazione sempre più centrale e strategico: un rapporto sempre più stretto nei contesti più diversi, dal mondo del fashion – dove la musica diventa fattore di maggiore visibilità e viralizzazione, trasformando il concetto stesso di sfilata e testimonial – fino all’industria dell’healthcare dove la musica è uno strumento di comunicazione interiore, usato in terapia clinica come coadiuvante per ritrovare armonia.

Al tempo stesso in questi anni si assiste a una continua crescita della fruizione musicale che, con le nuove tecnologie, è aumentata esponenzialmente: dalla nuova giovinezza della radio allo streaming sui device mobili. In questo scenario così complesso, l’alleanza tra Havas e Universal Music Group permette una migliore comprensione della correlazione tra brand, artisti e fan, restituendo un quadro più completo sulle opportunità per i brand che potranno fare di questa passione un asse portante delle proprie strategie di comunicazione. Tra gli esempi citati ieri, la campagna Carrefour in Francia che ha avuto come protagonisti artisti come Fréro Delavega, Marina Kaye e Lilian Renaud, molto noti a livello locale.

“La proliferazione dei punti di contatto ci porta ad affrontare un mercato sempre più complicato, dove il consumatore non solo è sempre più consapevole ma anche sempre più unico e quindi difficile da comprendere e da raggiungere – ha commentato Stefano Spadini, ceo di Havas Media – . La musica è una leva che ha il potere di unire ed è qui che la partnership tra Havas e Universal Music Group gioca la differenza, grazie alla capacità di mettere a servizio delle aziende gli asset Owned, Shared, Earned e Paid che ruotano intorno al mondo musicale”.

“Una partnership, la nostra, in grado di creare valore per tutti quei brand che necessitano di attrarre i propri clienti e sviluppare con loro una solida relazione – ha aggiunto Alessandro Massara, ceo di Universal Music Italia -. Le possibilità nel campo discografico si trasformano quindi in veri e propri progetti che sostengono gli artisti e accompagnano il brand nel raggiungimento di nuovi target e fasce di clienti”. La partnership con Universal Music suggella un inizio d’anno positivo per Havas Media. Contattato da Today Pubblicità Italia, Spadini si dice “felice per i risultati raggiunti nel 2015. Il 2016 è partito bene con due nuove acquisizioni, una delle quali sarà annunciata prossimamente”. (C.C.)