CREATIVITY

Arriva in Italia Inventa TRO. Obiettivo del +20% di profitto medio annuo entro la fine 2018


01.02.2016
Di Serena Poerio
Marco Gualdi

Il 2016 incomincia con una novità importante per Inventa, realtà che opera da 28 anni nell’ambito della marketing communication e che ha aperto le porte a TRO, agenzia nata a Londra nel 1982 con 16 uffici (di cui il sedicesimo è quello milanese, ndr) dislocati tra Europa, Asia e Australia. Nasce da questa partnership Inventa TRO ‘the experience agency’, intendendosi per ‘experience’ una filosofia che risponda alle esigenze sempre crescenti dei consumatori che vogliono credere nel brand e realizzare un’esperienza attraverso di esso.

“Cambiamo in un momento in cui le cose vanno bene. I numeri sono straordinari – ha dichiarato Marco Gualdi, presidente di Inventa TRO -. II gruppo stima una crescita per il 2016 sul 2015 in termini di profitti del 22%. Comprendendo questa proiezione il Gruppo è cresciuto dal 2009 al 2016 del 100%. Dal 2014 al 2016 del 66%”.

Al netto della proiezione per il 2016 il gruppo Inventa CPM (che ad aprile di quest’anno farà parte al 100% di Omnicom Group, ndr) ha aumentato i suoi profitti nel 2015 sul 2014 del +31%, gli stessi sono cresciuti dal 2009 al 2015 del 90%.

“I brand sono sempre più internazionali, alla ricerca di soluzioni uniche, declinabili – ha affermato Antonio Magaraci, Country Head di Inventa TRO -. TRO ha realizzato un fatturato del +29% sull’anno precedente a livello globale. Nel 2015 la sigla si è aggiudicata 36 award, di cui 20 sono andati  alla campagna per Lucozade. Il 90% dei suoi dipendenti secondo una survey interna si è dichiarato molto soddisfatto. I clienti in portfolio sono stati collocati, secondo una ricerca aziendale, nell’area del commitment. Le caratteristiche di Inventa TRO sono innovazione, competenza, diversificazione. Per innovazione si intende il saper interpretare e anticipare il mercato, entrare in canali alternativi e vantare un reparto digital corposo e di qualità. Bisogna avere le competenze per stare sul mercato. C’è inoltre una diversificazione rispetto ai servizi offerti da TRO, ma anche una complementarietà e un dna comune, composto da: digital, brand activation e live communication”.

Da questo terreno nasce il nuovo brand Inventa TRO, “ma per far questo – ha continuato Magaraci – abbiamo bisogno di un nuovo approccio che sia focus first, si basi su un modello ‘competence driven’ e che consenta misurabilità dei risultati. Ci guiderà un approccio antiolistico, in cui si parte da competenze verticali che poi si integrano”.

Sui risultati attesi dalla nuova struttura, Magaraci ha detto: “Pensiamo a un +20% di profitto medio annuo entro la fine 2018, con un 30% di crescita dell’area digital. Svilupperemo maggiormente progetti a livello globale”. Nel frattempo Inventa TRO è già al lavoro per due marchi legati alla finale a Milano della Uefa Champions League.

“Stiamo lavorando a 4 progetti internazionali, 2 di questi ci daranno la possibilità di avere molta visibilità durante questo evento – ha aggiunto il country head -. Lavoreremo su due grandi spazi che saranno allestiti al Castello Sforzesco. Inventa TRO conta 40 dipendenti. Prevediamo che il numero dei clienti provenienti da TRO sia di circa il 5% del totale e che a valore possa valere il 10-15%”.