CREATIVITY

Melismelis, nel 2015 crescita fra il 5 e l’8%. Completato il team digital


09.12.2015
Massimo Melis

di Andrea Crocioni


“Nel 2015 abbiamo confermato un confortante trend positivo, da metà dello scorso gennaio abbiamo una sede più grande e il team si è ampliato: oggi la squadra di Melismelis è composta da 22 persone”: Massimo Melis, managing director dell’agenzia, traccia con Today Pubblicità Italia un bilancio dell’anno che si sta per chiudere.

“L’incremento del fatturato dovrebbe essere fra il 5 e l’8% – prosegue -. La crescita, senza grosse impennate, si conferma in tutte le aree”. Fondamentale il rafforzamento del gruppo di lavoro: “Abbiamo avuto ingressi nel reparto creativo, nelle media relation, ma soprattutto nel digital. Proprio questa devisione ha vissuto un momento di svolta quest’anno perché abbiamo internalizzato le competenze, in particolare quelle legate al web design”.

La ricetta di questo andamento positivo sta in un equilibrato mix fra lo sviluppo delle attività per i clienti ‘storici’ e il new business. Fra i nuovi clienti di Melismelis si può citare Cortilia, realtà che consegna direttamente a domicilio prodotti coltivati in modo sostenibile dalle aziende agricole del territorio, per la quale l’agenzia segue ufficio stampa e digital pr.

“Ma mi fa piacere ricordare anche il lavoro fatto per consolidare la nostra expertise nella comunicazione del settore immobiliare – sottolinea Massimo Melis -. Fra i clienti in questo ambito posso citare InvestiRE Sgr e Revalo (ex Beni Stabili Property Service, ndr). Per quest’ultimo abbiamo seguito il rebranding”.

Poi ci sono le partnership di lungo periodo, quelle con Unes (U2), Samsung, Sky, la compagnia aerea Volotea e Hays. Importanti anche le attività che in questo 2015 si sono connesse al mondo di Expo.

“Anche se nel nostro caso hanno smosso poco il fatturato, incidendo per poco più del 5% del totale – spiega il manager -, sono state importanti da un punto di vista dell’esperienza: un’occasione di visibilità e di sviluppo delle relazioni”.

Fra i progetti a cui la struttura ha lavorato la mostra ‘Fab Food. La fabbrica del gusto italiano’. Per l’esposizione – promossa da Confindustria all’interno di Padiglione Italia e organizzata con la collaborazione del Museo della Scienza e della Tecnologia – l’agenzia ha creato il nome, il logo e seguito tutto il progetto di comunicazione, con particolare attenzione ai social media e alle digital pr. “Poi – ha continuato Melis – abbiamo supportato la presenza di São Tomé e Príncipe all’Esposizione.

Si tratta praticamente di un’attività pro bono che abbiamo realizzato per testimoniare le potenzialità della comunicazione nella creazione di brand awareness per un Paese poco conosciuto come il piccolo Stato africano. Abbiamo lasciato in eredità una pagina Facebook con oltre 11 mila fan italiani”. La terza operazione è stata nell’ambito di Expo in Città. Novacivitas,  noto studio specializzato in biorchitettura, ha creato per tutto il periodo di Expo una risaia sul tetto di Superstudio Più: uno speciale luogo di incontro per parlare ai propri stakeholder.

“Noi – ha precisato Melis – abbiamo gestito le pr, i social media e curato il restyling del sito”. Gli obiettivi per il 2016? “L’auspicio – risponde Massimo Melis – è mantenere questo andamento, continuando a mettere al servizio delle aziende le nostre competenze crossmediali. Un altro obiettivo è di presidiare sempre meglio i settori merceologici dove abbiamo sviluppato forti competenze, penso in particolare alle imprese del mondo tecnologico e all’immobiliare”.