DIGITAL

Tradelab: la tecnologia al servizio di soluzioni uniche


02.12.2015
Gaetano Polignano

“In Italia abbiamo appena superato la prima fase, quella dell’iniziazione al programmatic. Ora la maggior parte degli attori del mercato e degli inserzionisti conosce il nuovo processo e ne comprende il valore aggiunto. Non è solo un nuovo prodotto, ma è l’evoluzione di una metodologia che è qui per restare”, questa l’analisi di Gaetano Polignano, country manager di Tradelab nella Penisola, sull’evoluzione in atto nel comparto digitale.

“Adesso – prosegue – è possibile entrare nella seconda fase dove il vero potenziale del programmatic può dispiegarsi e può essere sfruttato in tutte le sue sfaccettature. La nostra rivoluzione industriale è appena iniziata”. Fondamentale in questo processo il ‘dato’. “Algoritmi che sfruttano database di audience per targetizzare in tempo reale, analisi del valore reale di ogni canale, sfruttamento efficiente del proprio ROI in campagne display, sono solo alcune delle soluzioni che rendono più efficaci gli investimenti media e assicurano precisone qualità e performance”, chiarisce.

Nel settore Tradelab si presenta con un posizionamento distintivo. “Un terzo dei nostri dipendenti sono ingegneri, statistici e matematici, questo ci dà la possibilità di costruire le nostre tecnologie in casa e quindi di avere soluzioni uniche: algoritmi, modelli di attribuzione e tracciamento, analisi e sfruttamento del dato – sottolinea Polignano -. Inoltre la parte operativa è affidata a trader e analisti che ben si integrano con il nostro modello di gestione della strategia media, puramente programmatica”.

Ottimi i riscontri. “Chiudiamo l’anno con molte collaborazioni stabili con media agency e clienti diretti e con un business sano e vario. Il mercato ha capito che Tradelab è un partner serio e sofisticato con basi tecnologiche solide – conferma il country manager -. Nel 2016 amplieremo l’organico e porteremo la nostra offerta a un livello superiore stringendo collaborazioni con le agenzie creative. Inizieremo ad introdurre inoltre nuove soluzioni per l’analisi e sfruttamento del dato”. Intanto, oggi, Tradelab sarà protagonista a Iab Forum con il workshop ‘Programmatic: mettere in causa i modelli di attribuzione per stimare il vero valore aggiunto di una campagna pubblicitaria’.

“Vorrei mostrare come alcuni modelli di attribuzione siano obsoleti e distanti dal reale valore che ogni canale attribuisce al percorso di penetrazione di un messaggio pubblicitario”, ha concluso Polignano.