CREATIVITY

Innovazione: un mix di creatività, cultura ed empatia secondo IDEO


29.06.2015

di Eugenia Morato


L’innovazione, insieme alla creatività, è da sempre un elemento fondamentale per Cannes Lions. Quest’anno, il Festival ha aperto a una due giorni speciale, all’interno della kermesse stessa, l’Innovation Lions. Per Rob Dembitz, direttore dell’Innovation, l’evento ha voluto essere un primo approccio per esplorare quali sono le nuove forze che rendono più potente la creatività, rimodellando il panorama della comunicazione. Ma qual è esattamente la definizione di innovazione? Il significato non è univoco ma per Clark Scheffy (nella foto), Managing Director di IDEO, innovazione non è di sicuro qualcosa che ha a che fa con la tecnologia. “L’innovazione riguarda le persone, non la tecnologia – ha detto nel suo seminar ‘How to go from innovating to making others more innovative’ – La tecnologia è solo uno strumento. Prendiamo un martello, ad esempio. Non è il martello a essere innovativo, ma può esserlo ciò che costruiamo con esso”

. L’innovazione è ciò che fornisce una soluzione nuova e inaspettata a un problema che per le persone è importante. Non è l’immagine che i brand creano o la storia che essi raccontano, quanto piuttosto l’organizzazione che creerà quelle storie. Per Scheffy, accanto a creatività, c’è una parola chiave che sta dietro ‘innovazione’, purpose. “L’obiettivo è quello che mette a fuoco gli sforzi per innovare per avere un impatto importante sugli utenti, ma anche sul best online casino brand stesso, su come esso viene percepito – ha proseguito -. Nelle aziende più innovative, brand e obiettivo sono connessi tra loro in maniera inestricabile. Chi innova, che siano brand o persone, lo fa perché sente di doverlo fare, spinto dal bisogno di risolvere un problema per rendere il mondo un posto migliore”. Il ruolo dei creativi e delle agenzie per Scheffy deve essere quello di Innovation Champion, una figura che aiuta a creare le condizioni affinché l’innovazione possa diventare possibile. E’ questo che c’è nel futuro dei brand, per IDEO. Una nuova relazione tra clienti e agenzie dove l’aria che si respira è fatta di innovazione, ma anche di empatia, empowerment e cultura. Perché è la cultura che guida i brand e i loro servizi e se ignoriamo la rilevanza che essa ha, rischiamo solo di sprofondare in una massa di mediocrità.