MARKETING

Edison Pulse, 10 start up in finale per l’innovazione


22.06.2015

Nella foto i finalisti di Edison Pulse

Sono 10 i finalisti di Edison Pulse, il concorso di Edison che premia le iniziative di sviluppo imprenditoriale e sociale più innovative e capaci di generare valore sul territorio. L’annuncio è stato dato venerdì scorso nella giornata dell’Innovation Week che Edison Open 4Expo ha dedicato al mondo delle start-up e al loro incontro con investitori e business angel. In finale per la Categoria Energia entrano: Joining Wave, Wind and Solar Energies, un progetto per generare energia elettrica direttamente nei porti grazie al moto ondoso; My Snow Maps, che sviluppa un sistema di quantificazione su scala nazionale dell’evoluzione della neve e delle portate d’acqua dei fiumi, Poligeneration and storage for smart green islands, il progetto dell’Enea per sviluppare una smart grid, alimentata da fonti rinnovabili per l’isola di Pantelleria; WindCity una ricerca volta a produrre energia eolica direttamente negli ambienti urbani in cui avvengono i consumi; e il progetto dell’Enea per produrre batterie più efficaci e durature diminuendo i rischi per l’ambiente.

Per la Categoria Sviluppo del Territorio sono stati selezionati: Aretha Greenhouse, una serra che diventa luogo di inclusione sociale intersecando la funzione di orto di quartiere con le attività didattiche; Geteasybike, un sistema di bike-sharing senza stazioni; LastMinuteSottoCasa, che contrasta lo spreco alimentare favorendo la microeconomia di quartiere; Orange Fiber, che usa gli scarti delle arance per produrre fibre tessili ed energia; Park Sharing, una app per la gestione dei parcheggi di casa lasciati inutilizzati durante le vacanze o l’orario di lavoro. Il 18 novembre saranno annunciati i due vincitori che si aggiudicheranno 100.000 euro ciascuno. Il calendario di Edison Open 4Expo, dopo l’Innovation Week, non si ferma. Nei sei mesi dell’esposizione internazionale Edison vuole suscitare il dibattito sui temi strategici più vicini alla sua identità: innovazione, sostenibilità, crescita economica e sociale. Nella propria sede storica di Milano, alla Rotonda della Besana e all’Edison Open Garden Triennale la società continua a ospitare incontri e tavole rotonde con premi Nobel, economisti, artisti, ma soprattutto giovani ricercatori, startupper e maker per chiedere qual è l’innovazione di cui il Paese ha bisogno e costruire un vero e proprio charter dell’innovazione da lasciare come eredità al nostro Paese, dopo Expo.