MARKETING

Leo Burnett e Samsung Italia portano a Milano il Food Pixel Project


17.06.2015

Prende il via il Food Pixel Project, l’ultima iniziativa ideata da Leo Burnett, l’agenzia guidata da Giorgio Brenna. Il progetto è stato realizzato per Samsung, official global partner di Expo Milano 2015, e si pone l’obiettivo di enfatizzare il tema centrale di questo evento storico: ‘Nutrire il pianeta, energia per la vita’. Grazie all’innovativa tecnologia dei prodotti Samsung, è stata realizzata una vasta collezione di sapori locali, unica nel suo genere: gli aromi più rappresentativi di ogni continente sono stati raccolti e condensati in pixel, pronti per essere gustati. Con il Food Pixel Project, il Samsung District si conferma polo di attrazione per tutti gli amanti dell’innovazione: per l’intera durata di Expo Milano 2015, infatti, i visitatori potranno vivere un’esperienza totalmente immersiva e multisensoriale.

Interagendo con l’app caricata su un tablet, il pubblico del Samsung District potrà esplorare digitalmente quest’innovativa collezione di sapori locali e scoprire la storia di ogni singolo flavor, grazie a emozionanti contenuti video appositamente realizzati. Il Food Pixel Project non appaga solo la curiosità, ma anche il palato: tramite l’app, il pubblico potrà scegliere quale sapore locale assaggiare, attivando l’erogazione del Food Pixel selezionato. Al pubblico sarà così offerta l’esperienza di un vero e proprio viaggio in tutto il mondo, attraverso luoghi, popoli e tradizioni di ogni continente. Hanno lavorato al progetto gli executive creative director Francesco Bozza e Alessandro Antonini, il creative director Christopher Jones, i copywriter Nicoletta Zanterino, Alice Crippa e Federica Rebuzzini, l’art director Alessandro Polia, il project manager Andrea Castiglioni. La casa di produzione è Magnolia.