CREATIVITY

Assorel, entro fine luglio completato il progetto di rilancio


10.06.2015
Alessandro Pavesi, presidente Assorel

di Massimo Bolchi 


Assorel, per storia e tradizioni, può affermare di ‘rappresentare’ le Relazioni Pubbliche in Italia”. Così il presidente Alessandro Pavesi (nella foto) nell’incontro di ieri con la stampa specializzata, precisando però subito dopo che “stiamo lavorando per definire una sorta di Manifesto delle PR, imperniato su quattro expertise chiave: contenuti, storytelling, eventi di successo ed engagement”. E ha aggiunto: “Sono keyword in cui si possono riconoscere operatori e strutture che lavorano anche al di fuori dell’ambito classico delle relazioni pubbliche, ad esempio nel digitale. Assorel può essere a pieno titolo anche la loro casa”.

Parlando dell’Associazione, il Presidente, dopo aver premesso che è “il concetto stesso di associazionismo ad essere in crisi ovunque, partiti politici e sindacati inclusi”, ha confermato che “entro fine luglio verrà completato il progetto-base per ripartire con un rinnovato impulso”, senza però svelarne i dettagli: “il tempo è ristretto, ma sono certo che ce la faremo, viste anche la frequenza dei Consigli Direttivi (il prossimo sarà il 17 giugno, ndr) e la loro produttività. “Oggi Assorel conta 34 iscritti, contando anche le dieci agenzie le cui dimissioni diverranno effettive a fine anno”, ha commentato Pavesi. “Ho parlato personalmente con tutti i soci, e ne stiamo accogliendo i suggerimenti, a partire dalla necessità di una maggiore comunicazione interna e di dare più spazio alle proposte che arrivano dalla base”.

Per ora le quote rimarranno le stesse, ma la decisione finale è rinviata alla definizione del progetto, che si muove sia nella direzione di una maggior articolazione territoriale, per togliere ad Assorel l’immagine di struttura troppo incentrata su Milano (e in genere il Nord) e su Roma; sia aprendosi a nuove iniziative, “come il recente accordo con il Centro per la Cultura d’Impresa, direi un logico complemento alla nostra attività, che è proprio quella di creare connessioni tra aziende, consumatori e stakeholder in genere”.

Tra le novità anche il Premio Assorel, giunto alla 18ª edizione, il cui “ripensamento” (e organizzazione) è stato affidato a Saro Trovato, fondatore dell’agenzia Found! Communicazione, affinché, ha concluso il Presidente “torni a infondere ai suoi premiati la stessa soddisfazione e lo stesso orgoglio del lavoro ben fatto, che io stesso, all’epoca capo della comunicazione di Borsa Italiana, ho provato quando lo vinsi nel 2008 per progetto relativo al bicentenario dell’Istituzione”.