CREATIVITY

Ideificio si impegna con Coopventuno


08.06.2015

Ideificio conferma il suo impegno nel sociale con una nuova importante iniziativa. La struttura creativa, infatti, ha avviato una collaborazione con  la cooperativa sociale Coopventuno, una nuova start up con che merita di essere raccontata. L’inziativa, infatti, nasce da Gennaro Del Prete e Massimiliano Noviello, uomini accomunati dalla morte dei rispettivi padri uccisi dalla camorra perché volevano un’Italia libera dalle illegalità. Federico Del Prete, sindacalista degli ambulanti, nel 2002 aveva denunciato il racket delle buste di plastica alla fiera settimanale di Mondragone.

La camorra lo ha ucciso il 18 febbraio 2002, il giorno successivo avrebbe dovuto testimoniare nel processo a cui lui stesso aveva dato impulso. Stessa sorte per l’imprenditore Domenico Noviello, che nel 2008 era riuscito a far arrestare e condannare alcuni emissari dei clan. Dalla loro eredità morale la volontà di dar vita a una realtà come  Coopventuno, creata con l’aiuto di Novamont, che si occupa di commercializzazione di prodotti prodotti ecologici e compostabili (dai bioshopper alle stoviglie e ai piatti). Ideificio si è occupata della realizzazione del logo, del pay off e della prima busta by Novamont realizzata per la cooperativa. Il logo e la grafica sono di Francesca Zapelli, il payoff di Alessandro Mureca con la direzione creativa di Mauro Mercatanti.