MEDIA

Nissan Juke traccia i suoni della città con Condé Nast e Albertino


03.06.2015

Nella foto Fedele Usai, Albertino e Bruno Mattucci

di Fiorella Cipolletta


Nissan consolida la propria leadership nel settore dell’innovazione e preme sull’acceleratore del sistema digitale integrato di Condé Nast. La casa automobilistica lancia la nuova campagna ‘Nissan Juke Crossover Sounds’ che vede protagonista il modello Juke, Crossover compatto lontana dagli schemi che unisce la cura del design alla tecnologia più all’avanguardia. Una co-creazione che vede impegnati Condé Nast, Nissan e il famoso dj, conduttore e presentatore Albertino. Il progetto multipiattaforma, realizzato da Studio27 – hub creativa del gruppo Condé Nast Italia – si snoderà su diverse piattaforme e farà scoprire le sonorità che caratterizzano e riempiono il nostro Paese. Al centro dell’operazione la musica e Albertino che interagirà in prima persona per questo progetto. A bordo di Nissan Juke il dj si addentrerà in otto città (Bologna, Firenze, Jesolo, Lecce, Milano, Napoli, Roma e Torino) alla ricerca dei suoni che le caratterizzano. Attraverso un accurato scouting sarà selezionato un Dj per ognuno di questi luoghi prescelti che accompagnerà Albertino nell’avventura, scoprendo, ascoltando e campionando i suoni che animano la quotidianità di queste realtà. A ogni città verrà abbinata una delle personalizzazioni offerte dal programma ‘Nissan Design Studio’, che permette di ‘cucirsi addosso’ il proprio Juke, scegliendo tra le varianti di colore per gli interni e gli esterni. I campionamenti realizzati dagli artisti verranno elaborati per comporre brani con sonorità ‘Crossover’: verranno così create otto tracce originali e inedite in grado di contenere e interpretare il dna delle diverse città.

“Crossover è guardare al di là di ciò che già conosci, pensare oltre lo status quo – sottolinea Bruno Mattucci, ad di Nissan Italia -. Innovare, spingersi avanti, lontano dagli schemi, fuori dalle regole. Nissan ha nel suo dna un modello d’innovazione opposto alle convenzioni dell’industria automobilistica. Questo progetto non è la classica comunicazione, ma è un concetto crossover. E Condè Nast ci ha fornito un’audience per noi molto interessante”. Nissan vanta case history di successo grazie alla lungimiranza dei suoi manager e alla vision che le ha permesso di essere leader sulla mobilità elettrica. In Italia Nissan sta scalando le posizioni della classifica dei costruttori più apprezzati dal mercato grazie alla capacità di guardare sempre oltre creando prodotti innovativi come Qashqai prima e Juke dopo, che hanno rivoluzionato il mercato dei crossover mettendo in crisi le stesse berline medie e compatte.

“Siamo in una fase di transizione sul modello di comunicazione da adottare. Cerchiamo nuove forme di divulgazione che non comunicano solo il brand ma la nostra filosofia di mobilità per il futuro. La nuova frontiera della comunicazione è bidirezionale e interattiva, dialogando con il consumatore attraverso una comunicazione in tempo reale e coinvolgendolo sul territorio”. Spazio al branded content e al programmatic con la possibilità di lanciare dei contenuti con call to action specifiche, finalizzate a garantire l’attivazione di ogni canale di comunicazione e visibilità del brand. Nel 2015 il budget dedicato alla comunicazione di Nissan “è di 30 milioni, di cui  50% sul digital – precisa Mattucci. E per questa operazione abbiamo investito 1 milione di euro”.

Da questa esperienza sul territorio sarà inoltre realizzata una web serie: Albertino e gli artisti locali saranno seguiti durante il campionamento e l’esplorazione della città, in studio, durante la composizione del pezzo crossover originale e nei momenti di backstage. Per ogni città saranno realizzate due puntate che saranno visibili sulla digital platform dedicata jukecrossoversounds.it a partire da settembre. Oltre a questa piattaforma realizzata con GQitalia.it, Wired.it e Vanityfair.it che fungerà da collettore di tutti i materiali integrati per raccontare l’operazione a 360 gradi, è prevista una campagna tv e radio con lo spot dedicato all’iniziativa da fine giugno, e la realizzazione di un canale dedicato sulla pure video platform CNlive.it. Attraverso la piattaforma jukecrossoversounds.it gli utenti potranno seguire in tempo reale l’avanzamento dell’operazione, con le puntate della web serie, le tracce crossover di ogni città, foto e video di backstage. “Un’operazione mai vista nel nostro Paese – sottolinea Fedele Usai, Deputy Managing Director Condé Nast Italia -, che dopo la fase dell’internet delle cose, inaugura la ‘comunicazione delle cose’. Puro native adv. Un’idea che per sofistificazione ci pone all’avanguardia nel dialogo con il consumatore”.