MEDIA

Meridiani: raccolta adv a +2% nei primi mesi 2015. Previsione chiusura anno a +5%


02.04.2015

di Fiorella Cipolletta


Da ieri Meridiani, il bimestrale edito da Editoriale Domus, è in edicola con il primo monografico dedicato alla Milano di Expo. Dopo 25 anni (era il numero 12 del 1990) il giornale, in occasione dell’Esposizione Universale, torna a raccontare la Milano di oggi: “una città in continua evoluzione che cavalca i cambiamenti  – dichiara Remo Guerrini, Direttore di Meridiani -, li interpreta e li fa propri difendendo quella tradizione e quella cultura che l’hanno sempre contraddistinta in Italia come nel mondo”.

Meridiani (in vendita a 6,20 euro) raccoglie in 154 pagine, di cui 15 di pagine adv, i tanti sentieri che ogni visitatore ha a disposizione per scoprire l’anima del capoluogo lombardo e la sua offerta turistica in vista dell’Expo. Dalle evoluzioni urbanistiche al nuovo skyline che hanno modificato la percezione della città nei visitatori e nei turisti. “Le proposte, gli itinerari inediti e le segnalazioni presenti in questo numero di Meridiani – evidenzia l’Assessore al Commercio, Attività produttive e Turismo Franco D’Alfonso – possono essere anche utili ai tanti operatori dell’accoglienza dagli albergatori, ai ristoratori e edicolanti che tra un mese si troveranno a dare indicazioni e suggerimenti ai visitatori di Expo su come vivere e scoprire Milano”.

Meridiani va alla scoperta della Milano più nascosta e segreta. Come la Milano vista dalle antiche 135 guglie del Duomo o dai nuovissimi tetti dei grattacieli di Porta Nuova, e come la Milano popolare che riecheggia nelle canzoni di Jannacci; quella della romanità che un tempo cresceva intorno alle terme, alle ville e agli stadi, e quella futurista di Marinetti. Passando anche per i luoghi simbolo che hanno reso grande la storia della moda italiana. Un viaggio che infine sfata persino un cliché: innamorarsi a Milano non è strano né difficile, come recitano le note di Memo Remigi. Anzi, i luoghi dove darsi il primo bacio sono tanti e più i diversi come quelli suggeriti nell’inedito ‘itinerario Hayez’ che parte dal più famoso Bacio della pittura italiana custodito alla Pinacoteca di Brera per diramarsi tra i luoghi più suggestivi e romantici della città. Per il bimestrale dedicato a Expo è stata prevista una tiratura di 45 mila copie (la media è di 35 mila copie).

“Per questo numero abbiamo modificato la distribuzione – commenta Anna Amodeo (nella foto), brand manager di Meridiani, Meridiani Montagne, Domus e Ruoteclassiche – puntando sulla Lombardia: acquisizioni di spazi privilegiati in edicola, aeroporti, stazioni e gli Urban Center in Galleria Vittorio Emanuele, piazza Castello e San Babila”. Dopo aver sofferto sul lato pubblicitario nel 2013 “Meridiani ha avuto un dignitoso introito adv nel 2014  – sottolinea Amodeo – e nei primi mesi del 2015 la raccolta pubblicitaria è cresciuta del 2% e prevediamo di chiudere l’anno a +5%”. Per il cartaceo è prevista anche una versione sfogliabile digitale che sarà online a breve. Il 25 aprile sarà poi la volta di Meridiani Montagne, il bimestrale di montagna e di cultura alpina edito da Editoriale Domus, in edicola con un numero dedicato alle Montagne dei Partigiani.