DIGITAL

Importanti editori digitali lanciano una nuova alleanza globale per la pubblicità programmatica, Pangaea


30.03.2015

Rubicon Project è stata selezionata da alcuni dei più influenti e innovativi editori per dare vita a Pangaea Alliance, una nuova alleanza nel campo della pubblicità digitale che permetterà agli acquirenti di accedere collettivamente ad un pubblico globale premium. Guidata da The Guardian, Pangaea riunisce i partner fondatori CNN International, The Financial Times e Thomson Reuters, con The Economist, garantendo un canale di accesso privilegiato agli inventari pubblicitari, tutti raggiungibili attraverso la piattaforma di pubblicita automatizzata di Rubicon Project.

Pangaea, che sarà lanciata in aprile, avrà una portata globale  incredibilmente forte con 110 milioni di lettori negli Stati Uniti, in Europa, in Medio Oriente e in Asia Pacifico: la soluzione perfetta per le campagne panregionali.  Gli acquirenti potranno utilizzare dati first-party e avvalersi dei formati pubblicitari più creativi, coinvolgenti e tecnicamente avanzati attualmente disponibili sul mercato in un’esperienza uniforme e ricca di media, tramite un unico semplice acquisto programmatico. Pangaea ha scelto Rubicon Project data la nostra proposta competitiva basata sulla forza della nostra tecnologia, il nostro approccio innovativo nei confronti dei private marketplace e dell’automated guaranteed trading, nonché grazie alla nostra esperienza con cooperative di editori in tutto il mondo.

Questa è infatti la sesta collettiva di editori resa possibile da Rubicon Project che ha creato alleanze tra editori competitivi in paesi come Francia, Danimarca e Repubblica Ceca, in grado di offrire agli acquirenti in tutto il mondo una portata senza pari ad audience di alto livello e con informazioni sul target. Con il progressivo consolidamento del settore, in cui si assiste alla pianificazione e all’acquisto di pubblicità da parte dei trading desk delle agenzie in misura sempre crescente, le collettive editoriali come Pangaea consentono ai brand media di collaborare e competere per aggiudicarsi quote di piani media contro concorrenti digitali su scala mondiale come Google, Facebook e LinkedIn.

Il progetto è stato ideato e promosso da Tim Gentry, Global Revenue Director di Guardian News & Media, il quale spiega: “Il mondo diventa sempre più complesso e interconnesso. Pangaea offrirà agli advertiser un’unica soluzione programmatica per diventare più influenti, permettendo loro di farsi strada su un mercato sempre più frammentato grazie ad una  tecnologia avanzata al servizio della pubblicità. L’unicità di Pangaea sta nella qualità dei suoi partner. Sappiamo che la fiducia è il principale fattore che sostiene la scelta di un brand, per cui ci siamo alleati per amplificare i vantaggi della pubblicità proposta all’interno di ambienti in cui operano media riconosciuti, con lo scopo di offrire campagne creative all’avanguardia in formati tecnicamente avanzati”.