DIGITAL

Giorgio Galantis nuovo presidente di Fcp-Assointernet


27.03.2015
Giorgio Galantis

Giorgio Galantis (nella foto), consigliere delegato di Banzai Media e responsabile di Banzai Advertising, è stato eletto nuovo presidente di Fcp-Assointernet per il biennio 2015-2016 dall’Assemblea dell’associazione tenutasi il 25 marzo.

Galantis succede nella carica a Roberto Zanaboni, direttore Digital Advertising di Rcs Media Group – divisione Communication Solutions – che in scadenza di mandato ha scelto di non ricandidarsi. Per il lavoro svolto nell’ultimo biennio Zanaboni ha ricevuto i ringraziamenti del presidente di Fcp Massimo Martellini e dell’intera assemblea. Il documento programmatico con cui Galantis ha posto la propria candidatura rimarca la volontà di affrontare subito in seno all’associazione i temi più rilevanti e attuali dell’advertising online e di voler operare affinché la medesima possa esprimere un punto di vista univoco, dando un contributo rilevante al dialogo e confronto con le diverse componenti del mercato. Uno strumento fondamentale sarà in questo senso il consiglio direttivo di Fcp-Assointernet i cui nuovi componenti verranno eletti nella prossima assemblea e la cui funzione è quella di affrontare le priorità dell’associazione sul mercato digitale, in un momento di grandi trasformazioni e continua evoluzione.

“Innanzitutto desidero ringraziare gli associati per la fiducia che mi hanno accordato – dichiara Galantis -. In un contesto come quello dell’advertising digitale, estremamente dinamico, in continua e rapida evoluzione, con tecnologie e metodologie che si vanno via via affinando, ritengo assolutamente comprensibile che alcune aziende, sia lato offerta, sia lato domanda, possano essere a volte un po’ disorientate. Sono convinto che il ruolo di Fcp-Assointernet, fondamentale nel dialogo tra investitori pubblicitari ed editori, possa e debba essere quello di contribuire attivamente, confrontandosi con tutte le componenti del mercato, Upa in primis, alla definizione di ‘standard’ e ‘convenzioni’ utili a tutti gli operatori del settore. Il digitale può rappresentare una grande leva di crescita per le aziende, spetta agli operatori il compito di far emergere e dimostrare il grande valore che il mezzo può esprimere”.