MEDIA

Grandi Stazioni inaugura la nuova digital Out Of Home


27.03.2015

Nuova strategia di mercato, nuovi impianti iconici, nuove forme di comunicazione: questi sono i driver pubblicitari 2015-2016 annunciati ieri da Paolo Gallo, amministratore delegato di Grandi Stazioni, durante la convention di presentazione al mercato. In un settore altamente competitivo e in costante evoluzione, l’investimento di Grandi Stazioni ha l’obiettivo di raddoppiare l’attuale quota di mercato nell’OOH arrivando al 10%, penetrando altri mercati strategici, quali internet e tv, che rappresentano oggi il 72% del mercato pubblicitario italiano.

Grandi Stazioni raggiunge 750 milioni di persone ogni anno, soprattutto nelle stazioni servite dall’alta Velocità: Roma Termini , Milano Centrale , Torino Porta Nuova, Venezia Santa Lucia, Bologna Centrale, Firenze Santa Maria Novella e Napoli Centrale. L’intervento, che partirà già nelle prossime settimane, da Milano Centrale – accesso privilegiato a Expo 2015 – prevede la riduzione degli impianti (30%), del loro footprint (50%) e il loro totale rinnovamento. Il design dei nuovi mezzi digitali e iconici, l’alta qualità delle immagini miglioreranno l’estetica degli ambienti di stazione, massimizzando lo share of voice degli inserzionisti. Già per Expo 2015 sarà possibile pianificare le nuove campagne pubblicitarie; l’integrazione web, social e mobile permetterà ai clienti una comunicazione digitale completa.

Anche gli impianti di videocomunicazione (VDC) saranno razionalizzati e rinnovati: installazione di 700 schermi di maggiore dimensione, un nuovo palinsesto ricco di contenuti grazie alla partnership con un primario broadcaster e nuovi strumenti per la misurazione dell’audience. I nuovi digitotem e Maxiled raddoppieranno l’offerta, incrementando copertura ed efficacia del network. La nuova strategia garantirà una copertura integrale dei flussi principali dei visitatori in stazione: lo sviluppo digitale e l’integrazione con le attività retail, creerà relazione fisica (transit ed engagement) e virtuale (digital, mobile e social) con i consumatori. Tutti gli impianti saranno dotati di una nuova tecnologia per misurare l’audience e l’efficacia delle campagne di advertising digitale, fornendo agli investitori pubblicitari tutti i dati, puntuali e in tempo reale, necessari per una pianificazione di successo.