MEDIA

L’Unità torna in edicola con Guido Veneziani. Sarà “il quotidiano del futuro”


26.03.2015

Con la decisione del 24 marzo del Tribunale di Roma è stato dato il via libera all’affitto da parte di Guido Veneziani (nella foto) de L’Unità. Si è quindi conclusa, dopo lunghe trattative, l’operazione che ha coinvolto il Pd e la Guido Veneziani Quotidiani.

“Sono felicissimo di questa decisione e in primo luogo vorrei ringraziare tutte le persone che hanno contribuito al buon esito dell’operazione che consentirà a L’Unità di essere presente in tutte le edicole italiane – commenta in una nota diffusa l’altro ieri Guido Veneziani -. Per me e il mio gruppo è motivo di grande soddisfazione. Abbiamo in mente grandi cose per il rilancio della testata. L’Unità è  un quotidiano storico, con un grande passato di tradizione popolare. Avrà una impostazione in grado di interpretare la nuova Italia, in breve, l’Unità sarà il quotidiano del futuro. Editeremo una testata riconoscibile da chiunque, da nord a sud, un vero quotidiano nazionale. Con autorevolezza e la capacità di aggregare. Siamo già all’opera”.

L’accordo sindacale sottoscritto tra editori e lavoratori  prevede la riassunzione di venticinque giornalisti. La testata, che ha interrotto le pubblicazioni lo scorso agosto, potrebbe tornare in edicola il 25 aprile. Ecco i nomi dei possibili direttori che sarebbero in pole: Maria Teresa Meli (Corriere della Sera), Gaia Tortora (La7) e Stefano Menichini (ex direttore di Europa).