CREATIVITY

Poli.Design, nuova adv corporate con cinque oggetti-icona. Firma (h)films


24.03.2015

POLI.design, Consorzio del Politecnico di Milano, fra le realtà di riferimento a livello internazionale per la formazione post laurea, ha scelto questi cinque oggetti icona come protagonisti della sua nuova campagna di comunicazione corporate: i pezzi sono stati selezionati a partire dalla collezione Compasso d’Oro ADI, Associazione per il Disegno Industriale.

Le cinque icone sono: la Lettera 22 disegnata da Marcello Nizzoli per Olivetti, la lampada Eclisse di Vico Magistretti per Artemide, il Tratto Pen di Design Group Italia per Fila, il ventilatore Ariante di Marco Zanuso per Vortice e la sedia Frida di Odo Fioravanti  per Pedrali.

La campagna, realizzata grazie alla collaborazione e regia della casa di produzione (h)films, si sviluppa attraverso cinque soggetti, ciascuno corrispondente a un’icona scelta per esprimere l’eccellenza del design made in Italy. I soggetti, declinati su video, supporti cartacei e digitali, sono ispirati al claim di POLI.design ‘Feed your Creativity’.

Nei cinque mini sketch alcuni ragazzi e ragazze di diverse nazionalità si cibano letteralmente dei celebri pezzi da collezione, in maniera divertente e giocosa, con un’ambientazione dai toni neutri che traduce visivamente il claim alla base della campagna rendendo gli oggetti protagonisti. Così il ventilatore Ariante, pietanza principale di una romantica cena di coppia, viene servito a tavola direttamente dallo chef, preannunciato da un coloratissimo vento di petali rossi; la lampada Eclisse diventa un colorato cono gelato che un giovane studente si appresta ad assaporare mentre, la Lettera22, il pane per una merenda a base salame e formaggio; pasto trendy, invece, per il giovane professionista che gusta il proprio piatto di sushi con i Tratto Pen. E non fa in tempo a essere tagliata e servita, infine, un’invitante Frida arrosto cucinata per il pranzo delle grandi occasioni.

Con questa nuova immagine corporate, POLI.design, Consorzio del Politecnico di Milano, si propone ancora una volta come attore di primo piano nel campo del design internazionale attivo nell’ambito del cosiddetto Sistema Design del Politecnico di Milano, il polo di ricerca e formazione unico nel suo genere, di cui fa parte insieme alla Scuola e al Dipartimento di Design.