DIGITAL

Teads & Mosaicoon insieme per il video advertising online


19.03.2015

nella foto Antonella La Carpia e Andrea Staderini

Secondo eMarketer, si prevede che la spesa in video adv (in US) raggiungerà 9,59 miliardi di dollari entro la fine del 2016, mentre si prospetta che nel 2017 il 74% del traffico totale su internet si riferirà al segmento del video (fonte Invesp). Con questi presupposti Teads & Mosaicoon oggi nell’ambito di ‘Digital & Social Media Marketing’ organizzato a Roma da Ford sveleranno quali sono gli elementi utili a comporre il quadro di una perfetta strategy digitale, in ambito video online.

“Internet è l’unico media che cresce a doppia cifra in termini d’investimenti e investitori – ha dichiarato Antonella La Carpia, direttore marketing & comunicazione di Teads Italia -. È un grande palcoscenico per i brand, è l’ambiente migliore dove fare comunicazione e calcolare, quasi in tempo reale, il ritorno degli investimenti. Tutto questo però deve essere fatto pensando che i linguaggi e i comportamenti dell’audience sono differenti rispetto agli ambienti televisivi. Per questo motivo, noi di Teads stiamo cercando di valorizzare i nuovi trend Outstream che sono una nuova promessa alla base della nostra tecnologia attuale, orientata a creare il giusto compromesso tra l’esperienza del brand e dell’utente nel miglior ambiente editoriale di sempre. Con una promessa assoluta: viewability”.

“L’audience si sta spostando sempre più rapidamente sul web ma il video rimane lo strumento più efficace per coinvolgere gli utenti – ha affermato Andrea Staderini, a capo della sede romana di Mosaicoon. Diventa fondamentale in tal senso un approccio completamente nuovo, che parta dalla forza del contenuto video e arrivi alla garanzia dei risultati grazie alla distribuzione e all’analisi dei dati. Ecco perché in Mosaicoon abbiamo sviluppato un modello unico sul mercato, grazie a un sistema integrato di piattaforme tecnologiche proprietarie, dedicate rispettivamente alla creazione di video in Cloud, alla distribuzione su un network estremamente ampio, e al tracciamento in tempo reale della campagna che consenta un’ottimizzazione della strategia costante grazie al data management. Attraverso a questo modello integriamo l’intero processo e diamo ai brand una grande occasione: quella di trasformarsi in una Digital Media Company che, producendo e distribuendo i propri contenuti su una Platform proprietaria, guadagna un controllo totale dei propri investimenti e delle reazioni dei propri utenti”.