CREATIVITY

SodaStream, budget 2015 a 2,5 milioni di euro (+20%)


13.03.2015

di Andrea Crocioni


La ‘rivoluzione’ del mercato delle bevande avviata da SodaStream fa passi avanti anche in Italia. L’azienda, che ieri ha presentato a Milano le ultime novità di prodotto, secondo una recente ricerca GfK dedicata al comparto dei gasatori domestici nel 2014 ha aumentato la sua quota di mercato a volume del 12,2%, attestando una crescita significativa anche a valore del +10,7%. In un segmento di mercato che nel nostro Paese vale circa 30 milioni di euro, il 92,3% del venduto è marchiato SodaStream. L’azienda, che nella Penisola ha  raggiunto un fatturato di 15 milioni di euro, sta crescendo in tutto il mondo.

Presente in 24 Paesi, i suoi prodotti sono utilizzati quotidianamente da ben 24 milioni di persone. In Italia, grazie ai gasatori del brand, si sono risparmiate in un anno 200 milioni di bottiglie di plastica. Non è un caso, dunque, che il concept di comunicazione punti proprio sul claim ‘L’acqua frizzante senza carico pesante’. L’acqua, naturalmente, resta al centro delle strategie del gruppo anche se l’azienda investe anche nel segmento delle bevande frizzanti ‘home-made’ e sta arricchendo la sua gamma di prodotti con i nuovi sciroppi biologici.

“Per il 2015 – ha dichiarato Petra Schrott (nella foto), marketing director di SodaStream Italia – il nostro budget di comunicazione si attesterà sui 2,5 milioni di euro, in crescita del 20% sullo scorso anno. Puntiamo molto sul digitale, che assorbe ormai il 20% degli investimenti. In particolare, supportati dall’agenzia TheGoodOnes, abbiamo rafforzato la nostra presenza sui social network, con ottimi risultati soprattutto su Facebook e Instagram”. In via di sviluppo anche le attività in store. “Saremo presenti con un’isola multipoint all’interno del punto vendita Media World di viale Certosa a Milano”, ha precisato la manager. Non poteva mancare naturalmente la tv.

“Lo spot andato in onda nel mese di febbraio – ha continuato Petra Schrott – proseguirà per tutto il 2015. Si tratta di un collage di creatività internazionali (realizzate per Germania, Austria e Usa) che abbiamo testato con esito positivo. Il film tornerà in onda in aprile e maggio, stiamo definendo adesso il piano media (sul fronte della pianificazione l’azienda è supportata da Media Italia, ndr). Il prossimo aprile la tv sarà affiancata anche da una campagna web”.