MEDIA

Marzo di ‘compleanni’ per Studio Universal


02.03.2015

Marzo di celebrazioni per Studio Universal. Il canale festaggia questo mese il 75° compelanno di Chuck Norris. Il 10 marzo dalle 21.15 saranno trasmessi due film introdotti da un focus esclusivo in prima tv. In prima serata arriva  Il Codice del silenzio (1985) dove Norris interpreta un agente solitario che si trova in mezzo al fuoco incrociato della malavita e dei suoi colleghi poliziotti che cercano di coprire il loro irresponsabile capo. A seguire, Terrore in città (1982) un action con venature horror dove Chuck Norris veste i panni dello sceriffo Dan Stevens impegnato a frenare la furia omicida di uno spietato e implacabile serial killer.

Sempre a marzo, ogni lunedì, il canale renderà omaggio al maestro Alfred Hitchcock in occasione del 55° anniversario di Psycho. Studio Universal ripercorre la parabola del regista inglese tanto amato dalla Hollywood degli anni d’oro. Si parte proprio con Psycho (1960), a seguire Gli Uccelli (1963) per continuare con Caccia al ladro (1955). Atmosfere da cortina di ferro nei due film a chiusura del ciclo: Il Sipario strappato (1966) e Topaz (1969).

In occasione dell’8 marzo, Studio Universal presenta un ciclo di film che ha come protagoniste grandi donne che hanno lasciato il segno nella storia moderna e contemporanea. Si parte con Becoming Jane (2007) film in costume interpretato dalla bella Anne Hathaway che veste i panni della scrittrice inglese del 700 Jane Austin interpretata attraverso gli stadi della sua vita e la precoce creatività. L’appuntamento è ogni mercoledì alle 21.15.

Il sabato sarà il giorno delle ‘mafia comedies’.Si parte con Il Boss e la matricola (1990) con Marlon Brando protagonista insieme con Matthew Broderick in una commedia incentrata sulla mafia, intesa come grande famiglia protettiva. Il secondo appuntamento vede la classica gangster story di Bugsy Malone (1976) genialmente reinterpretata in chiave musical con un cast di bambini e adolescenti, dove spicca una giovanissima ma già talentuosa Jody Foster. Si continua con Una Vedova Allegra… Ma non troppo (1988), commedia che vanta un cast stellare dove spicca Michelle Pfeiffer nei panni di una più-volte-vedova che deve fronteggiare il boss omicida che la corteggia, al ritmo di una colonna sonora affidata a David Byrne. Che cosa succede quando un mafioso decide un cambio di carriera? Da scoprire in Get Shorty (1995), gangsteristica commedia sulla malcelata relazione tra Hollywood e mafia, interpretata da John Travolta, che conclude la rassegna.