MEDIA

Torna The Voice of Italy, ancora più social per ‘ringiovanire’ il pubblico


24.02.2015

Da domani la terza edizione su Rai 2: tra i coach le new entry Roby e Francesco Facchinetti. Per il direttore Angelo Teodoli l’obiettivo è “migliorare la performance degli ascolti 2014 “. Wind, Morellato e Sector No Limits, e Hyundai gli sponsor

 

 

Lo avevano detto durante la conferenza stampa del 2014 che ci volevano almeno tre anni per trovare il talento vocale italiano, in grado di scalare le classifiche. E ci siamo, perché parte domani in prima serata su Rai 2 la terza edizione di The Voice of Italy. Sono previste 14 puntate suddivise in 5 Blind Audition (e alcune performace saranno ‘blind’ anche per il pubblico, perché il cantante si esibirà all’interno di una tenda), 2 Battle, 2 Knockout e 5 Live. La novità della prossima edizione, ai nastri di partenza, è l’arrivo di un nuovo coach a sostituzione di Raffella Carrà tornata su Rai. O meglio, ‘i’ coach: infatti, Roby e Francesco Facchinetti, padre e figlio, andranno a occupare ‘una poltrona per due’. Gli altri coach restano J-Ax, Noemi e Piero Pelù.

La conduzione è affidata per il secondo anno consecutivo a Federico Russo, che si è definito ‘avvantaggiato’ dal fatto di aver conosciuto il programma lo scorso anno, mentre sul web torna la V-reporter Valentina Correani. Il talent show musicale, realizzato da Rai 2 in collaborazione con Talpa lo scorso anno aveva ‘sbancato’ gli ascolti della seconda rete Rai con una media di oltre 3,3 milioni a settimana e quasi 5 milioni per la finalissima.

“L’obiettivo è quello di fare ancora meglio continuando a percorrere la strada già tracciata – ha promesso il direttore di rete Angelo Teodoli -. Una direzione che già nel 2014 ha ‘ringiovanito’ il pubblico della rete, passato da 47,5 anni ai 45,5 e ha introdotto nuove modalità di fruizione. Ci saranno novità nei contenuti web e social e anche generi musicali che avvicineranno il pubblico giovane”. Perché The Voice non vuole essere soltanto un appuntamento settimanale in tv, ma un contenuto quotidiano grazie ai new media.

Gli sponsor della nuova edizione sono Wind con una telepromozione da 60″ per ogni puntata, Morellato e Sector No Limits con gioielli e orologi, e Hyundai con la nuova auto ufficiale i20.

“Nel futuro di Rai 2 ci sarà ancora intrattenimento – ha dichiarato il direttore – con la nuova edizione di Made in Sud che ripartirà il 3 marzo in prime time, con il nuovo programma Sorci verdi affidato a J-Ax, in palinsesto da fine aprile, e con Party People Italia, un tour nelle discoteche del Bel Paese, on air da metà aprile: questi ultimi due, entrambi in seconda serata. Partiranno poi nuove serie di telefilm con due spin-off: CSI Cyber dall’8 marzo, in contemporanea con gli Stati Uniti, e NCIS New Orleans dopo Pasqua”.

E in tempi di riforme ci sta pure un accenno a quella che coinvolgerà a breve la Rai. “La leggiamo sui giornali, noi continuiamo a lavorare”, ha concluso Teodoli.

 

Valeria Zonca