DIGITAL

Meet the Media Guru riparte stasera con Hiroshi Ishii


23.02.2015

Riparte il ciclo di incontri Meet the Media Guru che per il 2015, in occasione del decennale, offre agli appassionati della rete e della cultura digitale un programma dedicato al tema ‘Future ways of living’.

Il programma 2015 si apre oggi con Hiroshi Ishii, pioniere che approccia l’interazione uomo-macchina (human computer interaction) seguendo una visione che, grazie all’uso dell’arte e del design, traduce le informazioni digitali in una dimensione corporea e tangibile. Professore di Media Arts e Sciences al MIT Media LAB, Ishii concentra la sua ricerca sull’uso di interfacce dinamiche che permettono la connessione tra la dimensione corporea, le informazioni digitali e l’ambiente fisico. L’ingresso all’incontro è libero sino ad esaurimento posti. Appuntamento stasera alle 19.30 presso la Mediateca Santa Teresa in via della Moscova 28. L’accesso alla sala incomincia alle ore 19 (iscrizione obbligatoria sul sito www.meetthemediaguru.org).

L’hashtag per seguire l’evento è: #mmgISHII.La piattaforma ideata da Maria Grazia Mattei – realizzata dalla Mattei Digital Communication, con la partnership di Fastweb e con il contributo di Fondazione Fiera Milano, Camera di Commercio di Milano, Comune di Milano, in collaborazione con la Mediateca Santa Teresa – è inserita nel palinsesto ufficiale di Expo in città.

Per Fastweb, official partner per il 2015 della manifestazione, “la partnership con Meet the Media Guru vuol favorire il dibattito internazionale sui nuovi trend legati alla cultura digitale – ha spiegato l’azienda in una nota -, ma anche creare momenti reali di interazione e di scambio fra cultura accademica, industria, società, città. In particolare nel mese di giugno, in occasione della Special Edition Future way of living, si terranno a Milano incontri, approfondimenti e workshop a cui Fastweb parteciperà con l’idea che l’innovazione non si fa più solo nelle divisioni di Ricerca e Sviluppo delle aziende, ma che sia sempre più con un processo aperto che coinvolge fornitori e clienti e che ha bisogno di contaminazioni”.