CREATIVITY

Publicis si aggiudica la creatività, il media e il digital di Samsung. Wieden & Kennedy e BBH entrano nel roster


03.10.2014

Confermate Leo Burnett e Starcom MediaVest

Si è conclusa la gara che Samsung aveva lanciato in primavera relativa a creatività, digital e media globali che interessa 65 Paesi. Ad aggiudicarsela è stata Publicis Groupe. Il gigante dell’elettronica sudcoreano, che nel 2013 ha speso più di 11 miliardi dollari in pubblicità e attività di promozione, secondo la stampa estera, avrebbe confermato per i prossimi tre anni Starcom MediaVest, Leo Burnett e Rosetta, a cui si aggiugno anche BBH, e l’agenzia indipendente Wieden + Kennedy. Negli Stati Uniti, Samsung ha speso 614 milioni dollari sui media tradizionali e pubblicità online lo scorso anno, secondo i dati di Kantar Media, mentre in Italia, dove il media è seguito da Starcom, è cresciuto negli ultimi 12 mesi a 28 milioni di euro rispetto ai 21 precedenti. Il colosso, spender pubblicitario aggressivo, all’inzio dell’anno aveva avviato una revisione alivello internazionale, gestita dalla società di consulenza R3, per fronteggiare la concorrenza di Apple. Prima dell’avvio del pitch, Samsung già collaborava con alcune delle sigle come la sede italiana di Leo Burnett autrice del progetto ‘Maestros Academy’ pluripremiato a Cannes. Nel 2013, Samsung ha speso 3,83 miliardi dollari in pubblicità in tutto il mondo. La società ha inoltre comunicato di aver investito un ulteriore 7,38 miliardi dollari attività di promozione, pari al 3,5% del fatturato globale.