CREATIVITY

A Milano si apre il sipario di IF! Italians Festival


02.10.2014

Dario Franceschini e Roberto Saviano danno la loro benedizione alla prima edizione della manifestazione

Si aprirà stasera con i videomessaggi del Ministro dei Beni Culturali Dario Franceschini e di Roberto Saviano la prima edizione di IF! Italians Festival (www.italiansfestival.it), fino al 4 ottobre ospite del Teatro Franco Parenti di Milano. A fare gli onori di casa, alle ore 18, il presidente di AssoCom Marco Testa, il presidente di Adci Massimo Guastini e Paola Marazzini, Agency Lead di Google Italy (main partner del progetto).

Con il patrocinio del Comune di Milano, IF! presenta un ricco programma con oltre 80 appuntamenti tra workshop, talk, seminari, mostre e live performance musicali. Sono attesi più di 100 ospiti italiani e internazionali tra creativi, pubblicitari, esperti di marketing e comunicazione, scrittori e artisti provenienti da Stati Uniti, Inghilterra, Germania, Svezia, Belgio, Olanda, Spagna ed Egitto, oltre che da tutta Italia. Tra gli speaker italiani, il sociologo Francesco Morace, gli scrittori Gianrico Carofiglio e Raul Montanari, l’umorista e autore per tv e cinema Walter Fontana, il noto gruppo di videomaker  napoletani The Jackal , l’artista e ricercatore Bruno Zamborlin (inventore di Mogees), il duo artistico Blue & Joy e i pubblicitari Luca Pannese e Luca Lorenzini (Saatchi&Saatchi) che hanno firmato uno degli spot di maggior successo a livello mondiale come ‘Dear Future Mom’ per CoorDown. Mentre è atteso nel pomeriggio di venerdì 4 ottobre Lapo Elkann, presidente e fondatore di Italia Independent Group, per un incontro organizzato insieme a  Massimiliano Chiesa per IF! Italians Festival dal titolo ‘Lapo Elkann: creativo senza confini’.

Mentre fra gli speaker internazionali si segnalano lo statunitense Micheal Yapp, fondatore di The Zoo (il team creativo di Google), Rob Newlan, responsabile EMEA di Facebook Creative Shop, Christina Knight, pubblicitaria svedese autrice del libro “Mad Women: Herstory of Advertising”, lo scrittore e giornalista anglosassone Mark Tungate, direttore editoriale degli Epica Awards, uno dei più prestigiosi premi creativi a livello internazionale, Pete Blackshow, responsabile digital e social  media di Nestlé, Ali Ali regista egiziano della pluripremiata agenzia Elephant (spot ‘Never say no to Panda’) e – in videoconferenza dalla California – Lee Clow, ceo e global director dell’agenzia pubblicitaria TBWA che ha firmato alcune delle pubblicità più famose di tutti i tempi come ‘1984’ e ‘Think Different’ della Apple. Spazio alla creatività made in Italia con la nuova edizione degli Adci Awards, che nella serata conclusiva di sabato celebrerà i suoi vincitori. Già dalla serata di oggi, però, negli spazi del teatro saranno esposti i progetti in shortlist. Sempre sabato (dalle 10 alle 12), il festival dedicherà ad Expo 2015 una tavola rotonda dal titolo ‘Expo ed Expo in città: strategie di comunicazione globale ad impatto locale’, con la  partecipazione dell’Ass. Cristina Tajani, dell’Ass. Filippo del Corno, del Direttore Relazioni Istituzionali di Expo 2015 Roberto Arditti e del direttore di Wired Italia, Massimo Russo. La manifestazione si arricchirà anche di una ampia sezione musicale curata da elita, entertainment partner dell’evento, che ogni sera (fino all’1 di notte) porterà nel foyer del Franco  Parenti artisti di fama internazionale come i Plaid, duo di musica elettronica britannico (Warp Records), i Plugger, il dj Lele Sacchi, Larry Gus, Giorgia Angiuli, Julia Kent, Josef Van Wissem e Fabrizio Palumbo.