MEDIA

Da domani in edicola il nuovo Quattroruote. Per il lancio una campagna integrata da 1 milione di euro


25.09.2014

Da brand arriva il 50% dei ricavi complessivi di Editoriale Domus

Quattroruote di ottobre, in edicola da domani 26 settembre è tutto nuovo, nell’impaginazione e nei contenuti, che valorizzano le foto e i testi.  Il periodico di Editoriale Domus imbocca una strada di evoluzione e progresso, dimostrando per l’ennesima volta una capacità d’innovazione che è sempre stata uno dei propri tratti distintivi. Il risultato di tale mutamento, volto ad assecondare nuovi equilibri editoriali e sociali nonché le diverse aspettative dei consumatori, è un prodotto che esalta i valori storici di Quattroruote. Quattroruote, dunque, cresce e cambia assieme ai propri lettori, rimanendo fedele alle istanze che l’hanno reso, sin dalla sua nascita nel 1956, un esempio di autorevolezza e credibilità. Il nuovo Quattroruote si presenta ancora più coinvolgente, più completo e più ricco di contenuti; fulcro di un sistema informativo focalizzato sull’integrazione fra carta, web, social e servizi per il lettore e il professionista. Per il lancio della nuova rivista diretta da Gian Luca Pellegrini la casa Editrice ha pianificato una campagna a 360° da 1 milione di euro che coinvolgerà a partire da domani sino a dicembre tutti i mezzi: tv con uno spot da 30” e 15” sui canali Mediaset, Discovery e Mtv, stampa, radio e web sul sito della Gazzetta e sulle testate della casa editrice. Partner creativo per la comunicazione è l’agenzia Brexlab, mentre la pianificazione è interna. La tiratura totale per il numero di ottobre è pari a circa 500.000 copie. La nuova realise, che per l’occasione avrà due inserti, ha raccolto 56 pagine di pubblicità. Il mese di ottobre 2014 rappresenta infatti un record di raccolta degli ultimi 3 anni pari a un +62% rispetto al mese di ottobre 2013 (diffusione media 273 mila copie a giugno, secondo Ads, mentre il sito Quattroruote.it  registra 30 milioni pagine viste e oltre 3 milioni di utenti unici) Il restyling grafico è stato curato internamente e “Si tratta del primo vero, profondo rinnovamento della testata dalla sua fondazione nel 1956” ha sottolineato Sofia Bordone, ad di Editrice Domus. A far da adeguata cornice all’inedita ripartizione dei contenuti è l’altrettanto nuova veste grafica: font più leggibili, razionalizzazione degli spazi, linguaggio fotografico e layout più fresco e pulito regalano una lettura più facile e immediata. Il progetto del nuovo Quattroruote si struttura su tre pilastri: Analisi. Storicamente il core di Quattroruote, unico giornale a disporre di un impianto di prova privato, verrà ulteriormente potenziato, con l’introduzione di tre livelli di Prove su strada. Passione. In un momento storico di ingiustificata demonizzazione dell’automobile, il ruolo di Quattroruote è anche quello di comunicare gli aspetti positivi ed emozionali del motorismo. Trovano dunque maggiore spazio articoli e spunti focalizzati sulla riscoperta della cultura automobilistica grazie alle nuove sezioni Protagonisti e Storie d’Auto. Servizio. Nelle parole del fondatore Gianni Mazzocchi, Quattroruote è sempre stata “al servizio degli automobilisti” e continuerà a svolgere tale ruolo di guida attraverso inchieste, reportage e approfondimenti finalizzati a rappresentare gli interessi dei consumatori. Sempre maggior importanza all’interno del giornale le conoscenze e l’esperienza di Quattroruote Professional. Tale valorizzazione s’inserisce altresì in un quadro di maggior attenzione alle aspettative del pubblico degli operatori del settore, che vede in Quattroruote un irrinunciabile strumento di lavoro: per questo motivo viene inaugurato all’interno della nuova sezione Business – dedicata ai temi economici e alle guide d’acquisto – un contenitore battezzato “Mondo dealer”, dove si affrontano argomenti verso cui concessionari, autoriparatori, carrozzieri e ricambisti nutrono particolare sensibilità. Nel primo semestre il Gruppo Editoriale Domus ha registrato una tenuta dei ricavi aziendali complessivi. La raccolta pubblicitaria totale di Editoriale Domus è pari a -6,1% e con una tenuta per quanto riguarda più in dettaglio il brand Quattroruote da cui arriva il 50% dei ricavi complessivi dell’azienda e il 20% dalla Business Unit Quattroruote Professional. Il peso dei ricavi digitali sono circa il 13% del fatturato complessivo: il 20% da Quattroruote Professional e il restante 66% dal business legato alla carta.  In particolare +1,6 % di ricavi pubblicitari digital e +8% ricavi Quattroruote Professional.

Fiorella Cipolletta