DIGITAL

Il nuovo Panorama.it sceglie il native advertising e il branded content


23.09.2014

L’ad di Mediamond Davide Mondo: “Un’opportunità che molti brand potranno cogliere”. Imperativo ‘responsive first’ per il nuovo Panorama.it

 

È online il nuovo Panorama.it, totalmente ripensato, con più spazio ai contenuti, nuovi formati pubblicitari e un’attenzione ancora maggiore alla navigazione da mobile. Nelle opportunità pubblicitarie si concentrano alcune tra le novità come l’apertura al native advertising e al branded content per aumentare la visibilità dei propri inserzionisti. Un approccio che permetterà agli investitori di poter contare in maniera sempre più integrata sul ‘sistema’ Panorama: il magazine, il sito e gli eventi.

“E’ una direzione necessaria e una evoluzione importante – commenta Davide Mondo, ad di Mediamond Digital – in quanto va a strutturare quello che Mediamond fa da sempre, e cioè la creazione, in contesti editoriali puri, di spazi di comunicazione che siano dei veri contenuti per i lettori. E’ un’opportunità che molti brand potranno cogliere, potendo contare, oltre che sulla notorietà della testata, sulla competenza specifica dell’editore, che è appunto quella di raccontare”.

I partner diventano contributor del sito, con la possibilità di integrare contenuti e storie nel flusso redazionale. L’apertura al native advertising si concretizza anche in un canale che ospita la voce dei partner, offrendo loro un alto livello di endorsement. I contributi dei brand, opportunamente contestualizzati e caratterizzati da una grafica ad hoc e da disclaimer redazionali, affiancano gli altri contenuti senza interrompere il flusso di navigazione.

Panorama.it si presenta ora con una grafica più pulita e un layout semplice, nel quale prevale il bianco dello sfondo. Grazie allo spazio tra gli elementi, emergono con forza emotiva testo e soprattutto immagini, che costituiscono uno dei punti di forza della strategia di Panorama.it, capace di raccontare storie a forte impatto grafico ed emozionale. Nelle 12 aree tematiche in cui si dividono i contenuti di Panorama.it prevale un linguaggio semplice e diretto, un taglio fortemente orientato al servizio, che permette di esporre temi complessi con freschezza narrativa e un approccio che non perde mai di vista l’importanza di informare nel quotidiano: la politica italiana ed estera, l’economia, la salute e la tecnologia, ad esempio, vengono raccontati attraverso percorsi di navigazione che si rivelano con un semplice clic del mouse o con lo scorrimento di un dito sullo schermo.

La divisione in aree tematiche è immediata ed evidente già nella nuova home page dove il lettore può individuare velocemente articoli e immagini secondo le proprie preferenze. Inoltre, ogni singolo articolo è strutturato come una piccola home page, in modo da essere letto ‘in autonomia’ e considerato di per sé come porta di accesso al sito. Una scelta che riflette i più recenti trend di utilizzo, secondo cui gli utenti arrivano spesso alle pagine del sito prevalentemente attraverso i contenuti diretti dei motori di ricerca e dei social network.

“Il nostro obiettivo era progettare un sito che risultasse immediato e intuitivo – dichiara Roberto Sicardi, responsabile direzione Digital Properties di Mondadori -. Per questo l’imperativo è stato ‘responsive first’: offrire all’utente un prodotto navigabile su tutti i device – desktop, smartphone e tablet – con un’esperienza di navigazione ottimale e indipendente dalle dimensioni dello schermo e dalla tipologia di contenuto, in grado di abilitare tutte le funzionalità touch”.